La Nuova Sardegna

Sassari

Ploaghe, il latte non è buono: stermina il gregge

Luca Fiori
Le carcasse delle pecore dopo la mattanza
Le carcasse delle pecore dopo la mattanza

Allevatore di 62 anni sgozza 135 pecore e 4 cani. Mattanza dopo che la coop si è rifiutata di prendere il prodotto

18 ottobre 2017
1 MINUTI DI LETTURA





PLOAGHE. Era esasperato dai continui rifiuti della cooperativa a cui fino a qualche mese fa consegnava quotidianamente il latte. Lo stop - legato all’alto contenuto microbico che aveva reso l’alimento prodotto dal suo gregge non più commestibile - gli ha fatto perdere la testa.

Così quel gregge - diventato improvvisamente un peso - è stato sterminato, pecora dopo pecora, con una crudeltà che ha lasciato senza parole gli uomini della Forestale e della polizia locale di Ploaghe che lo hanno rinvenuto in un lago di sangue ai piedi del colle di Santa Giusta, in località “Pala ’e Chercu”, dopo la richiesta di intervento di alcuni allevatori del paese che avevano sentito il fetore insopportabile degli animali in decomposizione.

Accanto alle carcasse delle 135 pecore sgozzate, gli agenti della polizia urbana hanno trovato anche i corpi martoriati di quattro cani pastore.

Articolo completo nel giornale in edicola e nella sua versione digitale

In Primo Piano
Il soccorso

Giovane amazzone cade da cavallo alla processione di Beata Maria Gabriella a Nuoro: è grave

Le nostre iniziative