Valledoria, raccolta rifiuti non corretta al 50 per cento

VALLEDORIA. Disagi a Valledoria per la raccolto differenziata porta a porta, da quando dal 1 febbraio 2018 nel Comune è iniziato il nuovo servizio di raccolta rifiuti porta a porta operato dalla...

VALLEDORIA. Disagi a Valledoria per la raccolto differenziata porta a porta, da quando dal 1 febbraio 2018 nel Comune è iniziato il nuovo servizio di raccolta rifiuti porta a porta operato dalla ditta Ciclat in sostituzione della precedente ditta con la quale il Comune di Valledoria. Sono state le novità introdotte, che hanno previsto un nuovo calendario settimanale uguale per tutto l’anno, la sostituzione nella raccolta del sistema plastica - lattine con un sistema vetro - lattine e la tolleranza zero sul secco residuo a creare disagi alla popolazione.

E in particolare è stata proprio la tolleranza zero sul secco residuo che sta creando non pochi problemi alla cittadinanza. Infatti, ancora oggi basta fare un giro per le vie del paese il sabato a metà mattinata per poter vedere le buste contenenti il secco, affrancate da un bollino della società che, lasciando il rifiuto presso le abitazioni, sta segnalando una cattiva differenziazione del rifiuto. In questo giorni, a oltre la metà della cittadinanza non è stato ritirato il rifiuto sul quale è stato, invece, affrancato il bollino da parte degli operatori trascurando il fatto che il secco in oggetto era stato prodotto secondo le precedenti regole indicate. (g.f.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes