I sindaci uniti per lo sviluppo del territorio

PLOAGHE. Cultura, turismo, archeologia, produzioni locali, qualità della vita, fede e tradizione. Passa attraverso questi aspetti l’idea di sviluppo della zona di Coros, almeno secondo le intenzioni...

PLOAGHE. Cultura, turismo, archeologia, produzioni locali, qualità della vita, fede e tradizione. Passa attraverso questi aspetti l’idea di sviluppo della zona di Coros, almeno secondo le intenzioni dei sindaci dei 12 Comuni dell’Unione che, con la firma del protocollo sulla Programmazione territoriale, hanno messo nero su bianco sulle idee progettuali elaborate nell’ultimo anno.

I milioni di euro di nuova finanza erogati dalla Regione sono 26 per le Unioni del Coros e dell’Anglona e ricadranno sul territorio nel cuore del nord-ovest della Sardegna.

A questi si aggiungono 400 mila euro stanziati dall’Unione dei Comuni del Coros e i fondi resi disponibili dalla Conferenza Episcopale Sarda per il cofinanziamento del restauro di alcune chiese romaniche.

Nel Coros, i sindaci hanno ragionato in maniera coesa, puntando molto sugli attrattori culturali e ambientali del territorio con l’implementazione e la creazione di centri di accoglienza e servizi l’utenza, l’accessibilità e fruibilità dei siti archeologici, la riqualificazione di antiche corti e case legate alla civiltà contadina, percorsi naturalistici e ippovie, strutture sportive accessibili anche ai disabili, politiche per l’infanzia e, altro aspetto importante, la valorizzazione del patrimonio religioso con gli interventi previsti nelle chiese romaniche dell’Arcidiocesi di Sassari, dentro il progetto “Sardegna Cento Chiese”, cofinanziato dalla Ces.

«L’immagine scelta per il progetto “Anglona Coros. Terre di tradizioni” - ha aggiunto Spada - è appunto un particolare della Basilica di Saccargia. Questo sintetizza al meglio il senso del lavoro fatto sin ora e quello che da ora in poi ci attende».

Il progetto mette insieme 2 Unioni di Comuni, 23 amministrazioni comunali, 54 mila abitanti, decine di imprese, enti e associazioni, con un importo complessivo di 42 milioni di euro, di cui 26 milioni di nuovi finanziamenti, di cui 2 milioni e 450 mila andranno a bando per le imprese del territorio.

Il protocollo è stato firmato nei giorni scorsi dall’assessore regionale Raffaele Paci insieme ai sindaci. Ora prende avvio la parte più impegnativa con gli altri adempimenti formali e la fase attuativa vera e propria.

Mauro Tedde



WsStaticBoxes WsStaticBoxes