Villanova per tre giorni capitale del salto a ostacoli

Il Circuito allevatoriale nazionale fa tappa al centro di equitazione. Anche quest’anno sarà assegnato il premio intitolato ad Antonio Sechi

VILLANOVA MONTELEONE. I migliori cavalli di allevamento protagonisti del salto a ostacoli. Grazie all’impegno della Ippocad di Villanova, e con il patrocinio dell’amministrazione comunale, anche quest’anno, nel centro ippico “Antonio Sechi”, a “Sa funtana de su pirastru”, viene riproposta una tappa del Circuito Allevatoriale Nazionale, istituita dal ministero della politiche agricole per incentivare, promuovere, e sostenere il cavallo e le discipline legate al salto ostacoli. La manifestazione avrà inizio venerdi 24 agosto, con le prove di andatura e obbedienza per i puledri di tre anni e le prove salto in libertà per i puledri di due e tre anni. Si prosegue sabato 25 agosto, con le prove morfo-attitudinali di cavalli maschi e femmine, di tre, due e un anno. Nel pomeriggio le qualifiche per il salto in libertà dei tre anni e free jumping per i due anni.

La tre giorni si concluderà domenica 26 agosto, con le finali di salto in libertà per i puledri di tre anni e le fattrici con redo. L’evento, importante a livello nazionale per montepremi, adesioni e partecipazione di pubblico, dall’anno scorso include il premio intitolato ad Antonio Sechi allevatore villanovese di caratura nazionale, recentemente scomparso. Il premio è riservato al miglior puledro di 3 anni nelle prove combinate di: salto in libertà, obbedienza e andature, e morfo attitudinale. Per rendere l’idea dell’importanza della figura e dell’attività di Antonio Sechi, oltre ai tantissimi premi e riconoscimenti a livello nazionale dei suoi cavalli, dai suoi allevamenti proviene il saltatore olimpionico Argo de Villanova, unico cavallo sardo ad avere partecipato ad una competizione mondiale alle olimpiadi di Los Angeles dell’84.


Proprio l’anno scorso, l’amministrazione comunale ha intitolato il centro ippico comunale alla figura di Antonio Sechi, poiché, come affermato dal sindaco Quirico Meloni « quale infaticabile promotore del cavallo villanovese nelle piazze regionali e nazionali ed internazionali, nonché per il ruolo che lo stesso ha rivestito, quale “ambasciatore della cultura dell’allevamento del cavallo villanovese”, così contribuendo a far conoscere e apprezzare il valore degli allevamenti e delle competenze allevatoriali di Villanova, in ambito regionale e nazionale».

Considerato il successo delle precedenti edizioni, anche quest’anno la gara di caratura nazionale che si terrà a Villanova promette uno spettacolo di alto livello, sia sotto il profilo dei cavalli che verranno presentati alla selezione, sia sotto il profilo di partecipazione di pubblico ed appassionati del settore. «Sono sicuro – afferma il sindaco – che questa manifestazione saprà essere una forte premessa per la definizione di un programma più ampio di iniziative e manifestazioni ippiche che saranno proposte a Villanova Monteleone, paese che ancor oggi annovera oltre trecento fattrici iscritte in selezione ed un pool di allevatori appassionati e competenti, che lo inseriscono a pieno titolo fra i centri di assoluto valore regionale e nazionale per l’allevamento del cavallo. Una risorsa che può contribuire non poco a risollevare le sorti di diversi territori della Sardegna, anche perché si armonizza con la promozione turistica delle aree dell’interno, quali il paese di Villanova con le sue eccellenze ambientali, paesaggistiche, artigianali e culturali».
 

WsStaticBoxes

Necrologie

WsStaticBoxes