La Nuova Sardegna

Sassari

Piscina senza barriere inaugurato il sollevatore

di Barbara Mastino
Piscina senza barriere inaugurato il sollevatore

A Ozieri già operativo il macchinario grazie al Rotary e a una raccolta di fondi Il club ha accolto l’appello dell’associazione “Non metteteci i bastoni tra le ruote”

20 ottobre 2019
2 MINUTI DI LETTURA





OZIERI. È entrato ufficialmente in funzione ieri, dopo la cerimonia di inaugurazione svoltasi in mattinata, il nuovo sollevatore mobile a funzionamento elettro-idraulico per consentire ai disabili un agevole ingresso in vasca. Lo ha donato il Rotary Club al Comune di Ozieri per la piscina comunale. La donazione è frutto di una sinergia tra Rotary, Comune e l’associazione Non metteteci i bastoni tra le ruote, che nei mesi scorsi aveva lanciato una raccolta fondi per acquistare questo macchinario e finanziare eventuali altri interventi per l’abbattimento delle barriere architettoniche in città.

Il Rotary aveva accolto l’appello e predisposto un progetto alla Rotary Foundation che lo ha finanziato– addirittura indicandolo come il progetto migliore del distretto Lazio-Sardegna – e concesso al Rotary Ozieri un contributo del 45 per cento del costo del macchinario. Il rimanente, poco più di 6000 euro è stato stanziato dal Club di Ozieri con il contributo dei Club di Alghero, Cagliari, Cagliari Est, La Maddalena, Macomer, Quartu, Del Terralbese, Sassari e Thiesi-Bonorva-Pozzomaggiore. Un percorso ricordato nel corso dell’inaugurazione dal presidente del club, Diego Satta, presente alla cerimonia con presidenti dei Club di Quartu Tullio Contu, di Sassari Attilio Mastino e di Thiesi Nicola Rassu, con il sindaco Marco Murgia e altri esponenti del consiglio e della giunta. Presenti anche il parroco di Santa Lucia, don Uccio Spanu, che ha impartito la benedizione, con la direttrice della piscina Vania Venturicchi e il suo staff e con una delegazione dell’associazione Non metteteci i bastoni tra le ruote che hanno anche dato una dimostrazione dell’utilizzo del sollevatore.

Soddisfazione è stata espressa dal sindaco Marco Murgia, che a margine della cerimonia ha avuto anche modo di fare il punto sulle iniziative del Comune per l’abbattimento delle barriere architettoniche, anche in riferimento alla recente richiesta del gruppo locale dei Riformatori se il Comune si stesse o meno preparando a partecipare al bando per i finanziamenti della norma Fraccaro in scadenza il 31 ottobre. «Entro il 31 ottobre non scadono i termini per presentare le domande – ha sottolineato Murgia – ma per comunicare al ministero l’inizio dei lavori progettati con i 90.000 euro della Fraccaro. Ebbene, il Comune ha partecipato, presentando due progetti: la realizzazione di tre stalli per le auto elettriche e due stazioni per bike sharing. Gli interventi che i Riformatori sollecitano sono già stati previsti, a valere su fondi comunali, e accoglieranno le richieste dei cittadini e dell’associazione Non metteteci i bastoni tra le ruote con cui esiste un costante dialogo».

Elezioni regionali 2024
I risultati del voto

Ecco tutti i nomi dei nuovi consiglieri regionali eletti in Sardegna

Le nostre iniziative