Un successo europeo il progetto Limba nostra

Il comprensivo di Perfugas promuove l’insegnamento del sardo e del gallurese Premiato a Firenze e inserito nel portale delle lingue della Commissione Ue

PERFUGAS. Una buona causa, un progetto, un libro e riconoscimenti prestigiosi. Il libro s’intitola "Gioghende e imparende – Ghjuchendi e imparendi" e la causa di cui fa suoi gli obiettivi è la promozione dell’insegnamento del sardo e del gallurese. Un proposito che nell’Istituto Comprensivo di Perfugas è ormai una realtà perché è presente come materia curricolare da quattro anni. La materia fa, infatti, parte integrante dei Piani Triennali dell’Offerta Formativa e ciò conferisce una particolare originalità alla scuola diretta dal professore Giovanni Carmelo Marras.

Il libro, utilizzabile come un vero e proprio manuale, è stato presentato sotto forma di laboratorio didattico alla Fiera regionale del libro che si è svolta recentemente a Tempio.

Perché sardo e gallurese diventassero parte del curriculum scolastico è stato necessario avviare un corso iniziale di formazione per quaranta maestre di scuola primaria e dell’infanzia. Il progetto di formazione in servizio ha una durata complessiva di 8 anni e ha richiesto sin dall’inizio l’intervento di una squadra di formatori esperti. Tra questi, Mauro Maxia (storia della lingua, grammatica, lessico del sardo e del gallurese), Vanna Ledda (didattica del sardo nel I ciclo), Vittoria Campus (didattica della scuola dell’infanzia), Salvatore Patatu (teatro) e Giuseppe Tirotto (letteratura sardo-corsa). La formazione è stata poi consolidata con l’intervento dell’Università di Corsica attraverso l'ESspe (agenzia che forma i maestri e i professori di lingua corsa) col contributo dei professori Ghjuvan Maria Comiti e Alanu Di Meglio. Il valore scientifico del progetto è attestato anche dalle convenzioni firmate con le Università di Cagliari e Zurigo.

“Limba nostra” (questo è il titolo del progetto) ha vinto nel 2018 il Label Europeo delle Lingue, premio indetto da Erasmus Plus e Indire per valorizzare la progettualità di quelle scuole e istituti di ricerca capaci di fare uso di innovazioni e pratiche didattiche efficaci. L’iniziativa del Comprensivo perfughese è stata premiata per il coinvolgimento di più scuole e per la promozione di un bilinguismo consapevole e riflessivo. Le motivazioni della commissione non possono che far inorgoglire gli ideatori del progetto e il dirigente del Comprensivo di Perfugas che tanto ha sostenuto il progetto. In particolare, la commissione giudicatrice ha apprezzato il fatto che il progetto sia stato l’unico ad avere messo al centro una lingua minoritaria come strumento di formazione identitaria e risorsa di grande utilità anche per migliorare l'apprendimento dell’italiano. Ma c’è di più. Il progetto, che è stato premiato a Firenze nel corso di una cerimonia svoltasi a Palazzo Vecchio, è stato inserito nel portale delle lingue della Commissione Europea. Unico in Italia ad avere ricevuto un riconoscimento di questo valore.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes