Sport per tutti con la Canottieri Tula

Bambini e ragazzi in difficoltà economiche potranno fare lezioni gratuitamente

TULA. Diventare campioni è spesso il sogno di tanti piccoli atleti che praticano le più disparate attività sportive, ma capita pure che il sogno di alcuni sia solo quello di praticare un’attività poiché in un magro bilancio familiare tra attrezzatura, iscrizione e quote mensili diventa difficile affrontare anche quei costi soprattutto se di figli se ne hanno più di uno.

A dare una mano a bambini e ragazzi di età compresa tra i 5 e i 18 anni, appartenenti a famiglie in difficili condizioni economiche e sociali è arrivato però il progetto “Sport di Tutti – edizione Young” portato avanti da Sport e Salute, società governativa direttamente collegata ai ministeri dell’Economia e Finanze e a quello dello Sport che ha raccolto le adesioni delle società sportive interessate e ha emanato un bando di partecipazione.

A Tula la disponibilità d’accoglienza è stata data dalla storica Canottieri Tula Elettra che da tantissimi anni svolge l’attività nelle acque del lago Coghinas e ha fatto proprio lo slogan “lo sport non è di pochi ma di tutti”.

La richiesta per accedere al programma potrà essere inoltrata scaricando il modulo dal sito www.sportditutti.it e consegnandolo direttamente nella palestra della Canottieri e si avrà diritto a due ore di attività settimanale per venti settimane, copertura assicurativa, presenza di un operatore di sostegno in caso di disabilità ed altre agevolazioni.

La graduatoria sarà stilata in base agli indicatori economici che non verranno considerati per ragazzi segnalati dai servizi sociali degli enti locali alle strutture territoriali di Sport e Salute e oltretutto non sarà necessario il possesso della cittadinanza italiana.

Si potrà inoltrare domanda sino al 16 gennaio e non ci sarà nessun costo a carico delle famiglie così come non potrà essere richiesto nessun costo da parte delle società che hanno aderito al programma.

«Siamo davvero entusiasti di partecipare al progetto Coni che pone l’accento sulla straordinaria funzione sociale e di integrazione propria dello sport – ha dichiarato il presidente della Canottieri Tula –. Noi crediamo nella forza dello sport a 360 gradi, non solo agonistico ma primariamente educativo per il futuro dei giovani e per questo abbiamo anche lanciato un messaggio per combattere l’obesità infantile. Il canottaggio è una disciplina ecocompatibile, capace di sviluppare un rapporto unico con la natura e l’ambiente circostante. Offre un’opportunità di crescita grazie alla capacità di sviluppare un sano spirito di squadra”.

Francesco Squintu

WsStaticBoxes

Necrologie

WsStaticBoxes