Scuole sicure, controlli per combattere lo spaccio

SASSARI. La droga ceduta davanti alle scuole, nelle aree frequentate dai giovanissimi dove gli studenti si ritrovano prima o dopo le lezioni. Un fenomeno che preoccupa ormai da diversi anni e che ha...

SASSARI. La droga ceduta davanti alle scuole, nelle aree frequentate dai giovanissimi dove gli studenti si ritrovano prima o dopo le lezioni. Un fenomeno che preoccupa ormai da diversi anni e che ha fatto nascere rapporti di collaborazione tra i dirigenti scolastici e le forze dell’ordine per cercare di contrastare lo spaccio e migliorare ulteriormente il livello di prevenzione con informazioni e attività finalizzate alla tutela degli studenti stessi e delle loro famiglie.

In questo contesto si collocano le iniziative della polizia locale che hanno intensificato i controlli nelle scuole superiori cittadine. Dall’inizio del 2020 sono stati alternati momenti di confronto con gli studenti a controlli, quasi sempre richiesti direttamente dai dirigenti scolastici, sull'uso e lo spaccio di sostanze stupefacenti.

In particolare, durante gli accertamenti effettuati in due scuole, sono stati sequestrati alcuni grammi di marijuana, una persona è stata denunciato per cessione di sostanza stupefacente e uno studente segnalato alla Prefettura per detenzione di marijuana. Vicino a un altro istituto, anche grazie all’impiego dell'unità cinofila, sono state scoperte e sequestrate alcune dosi di sostanza stupefacente.

I controlli sono stati estesi, oltre che alle zone immediatamente prossime alle scuole, alle aree maggiormente frequentate dai giovanissimi: giardini e capolinea dei mezzi di trasporto pubblico. Tra l’Emiciclo Garibaldi e i giardini di via Tavolara sono state identificate e segnalate alla Prefettura tre persone che detenevano marijuana.

Il comando della polizia locale, nell’ambito del piano elaborato dal comandante Gianni Serra, ha anche tenuto alcune iniziative formative nelle scuole.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes