I sub della Marina fanno brillare dieci ordigni

Castelsardo, erano stati segnalati dal Mistral Diving Center in una immersione a 200 metri dalla costa

CASTELSARDO . Sono state recuperate e fatte brillare - a cura del Gruppo operativo subacqueo della Marina Militare - le dieci bombe avvistate un paio di settimane fa dai sub del Mistral Diving Center. I subacquei, durante una immersione nelle acque del golfo, a una distanza di circa 200 metri dalla costa castellanese, avevano avvistato una decina di oggetti cilindrici di metallo, di colore nero, dal diametro di circa dieci centimetri e dalla lunghezza di una quarantina. Quelli che presentavano chiaramente l'aspetto di ordigni bellici, giacevano a circa 15 metri di profondit in un sito che è stato immediatamente segnalato.

Per lo stesso sito, il comandante della capitaneria di porto di Porto Torres, Gianluca Oliveti, aveva immediatamente emesso un ordinanza vietando la balneazione, la sosta e l'ancoraggio di qualsiasi unità navale. È stato posto il divieto anche per la pesca, l'attività subacquea e qualsiasi attività, diportistica e /o professionale in genere, per prevenire il verificarsi di incidenti, di qualunque tipo e salvaguardare l'incolumità delle persone e delle cose. Il gruppo di sub professionisti, del nucleo operativo del Ministero sono arrivati in loco qualche giorno fa e, dopo un accurato sopralluogo e la preparazione dell'operazione, ieri mattina hanno provveduto al recupero ed allo smaltimento degli ordigni bellici. I divieti imposti dall'ordinanza, emessa dal comandante Oliveti, della Capitaneria di porto di Porto Torres sono quindi già caduti, pescatori e diportisti possono ricominciare a popolare il mare del Golfo dell’Asinara, anche nei pressi della città dei Doria.

Donatella Sini

WsStaticBoxes WsStaticBoxes