Il giovane Entulzu spicca il volo

A Pozzomaggiore gli allevatori adottano il rapace liberato grazie al progetto Life Under Griffon Wings

SASSARI. Una liberazione ricca di significato in uno dei territori sardi in cui gli allevatori hanno “adottato” gli avvoltoi.

Il prossimo sabato la comunità di Pozzomaggiore ospiterà la terza edizione dei “Giorni del Grifone in onore di Helmar Schenk”, che avrà come momento clou il rilascio da parte dell’Agenzia Forestas di Entulzu, giovane esemplare ricoverato da alcuni mesi nel Centro di recupero della fauna selvatica di Bonassai.

L’evento è organizzato dal progetto Life Under Griffon Wings finanziato dal Programma Life dell’Unione europea per la conservazione del grifone in Sardegna e condotto dall’Università degli Studi di Sassari insieme all’Agenzia regionale Forestas, il Corpo forestale e di vigilanza ambientale e il Comune di Bosa.

Questa edizione della manifestazione è organizzata con la collaborazione del Comune di Pozzomaggiore, della parrocchia di San Giorgio Martire e del Comitato della chiesa di San Pietro. Le precedenti si erano svolte nel palazzo del Carmelo a Bosa e a Casa Gioiosa a Porto Conte.

L’appuntamento prenderà il via alle 10 nei dintorni della chiesa di San Pietro, dove l’Agenzia Forestas procederà al rilascio di Entulzu, giovane grifone dell’anno che era stato recuperato nei mesi scorsi nelle campagne di Bonorva dal Corpo forestale e di vigilanza ambientale. Intorno alla cassa saranno presenti alcuni degli allevatori che hanno aderito alla rete del carnai aziendali, l’azione che per la prima volta in Italia sta consentendo di combattere la minaccia rappresentata dalla carenza di cibo per i grifoni.

A seguire, all’interno della chiesetta, si terrà una conferenza per fare il punto sullo stato di conservazione dei grifoni nell’isola.

Il dibattito sarà aperto dai saluti istituzionali del parroco padre Antonio Annecchino, del sindaco Mariano Soro, del presidente del Comitato San Pietro Davide Sotgiu, dell’assessora all’Ambiente del Comune di Bosa Piera Addis e del presidente della V Commissione del Consiglio Regionale della Sardegna, Piero Maieli.

A seguire le relazioni di Marco Muzzeddu e Dionigi Secci dell’Agenzia Forestas, Fiammetta Berlinguer dell’Università degli Studi di Sassari, Sara Cagelli di Ats Sardegna, Maria Piera Giannasi del Corpo Forestale e di Vigilanza Ambientale, e Andrea Rotta, project manager del Life Under Griffon Wings, tutti protagonisti dell’importante progetto di ripopolamento.

Insomma, un benvenuto in grande stile per Entulzu, in uno dei territori nell’Isola in cui più di tutti gli allevatori hanno “adottato” gli avvoltoi, rinsaldando un legame antico grazie alla rete dei carnai aziendali, che forniscono l’indispensabile cibo ai grifoni, e regalano alla gente la possibilità di vedere i nostri cieli ripopolarsi dei fieri rapaci, che nelle campagne di Pozzomaggiore, e in parti sempre maggiori dell’Isola, hanno trovato nuova casa.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes