Al Cityplex la rassegna “Modè-Moderno d’essai”

Dal 6 marzo al 24 aprile la proiezione di titoli inediti e film vincitori di prestigiosi premi internazionali

SASSARI. Film di qualità, i più amati dalla critica, per la prima volta al cinema a Sassari. Nasce “Modè-Moderno d’essai”, rassegna d’autore a cura del Cityplex che propone al pubblico cinefilo una serie di titoli inediti in una sala dedicata.

Il primo ciclo di film si compone di otto titoli tra i più apprezzati nei festival dell’ultima stagione e rappresentativi di diverse cinematografie. A partire dal 6 marzo e fino al 24 aprile, ogni venerdì con inizio della proiezione sempre intorno alle 20, gli spettatori potranno scegliere di guardare uno dei lungometraggi in cartellone composto da film presentati nei più grandi festival internazionali, vincitori di premi prestigiosi e menzioni della critica.

Si comincia questo venerdì con “Dio è donna e si chiama Petrunya”, film macedone diretto da Teona Strugar Mitevska presentato alla Berlinale e vincitore del Premio Lux 2019, riconoscimento attribuito dal Parlamento europeo a opere che si distinguono per la capacità di trattare temi rilevanti nel dibattito socio-politico. Secondo titolo in programma è “Il paradiso probabilmente” del grande regista palestinese Elia Suleiman, già in concorso al festival di Cannes dove ha ricevuto il premio Fipresci della federazione internazionale della stampa cinematografica. A seguire “Il mistero Henri Pick” di Remi Bezancon, commedia francese con protagonista uno straordinario attore come Fabrice Luchini. Dalla Francia arriva anche il film successivo, “Ritratto della ragazza in fiamme” di Celine Sciamma che ha conquistato il premio per la miglior sceneggiatura a Cannes: una storia d’amore al femminile che si avvale delle ottime interpretazioni di Noémie Merlant e Adèle Haenel (nel cast c’è anche Valeria Golino). Si continua con “Tutti pazzi a Tel Aviv” Sameh Zoabi, passato per la sezione Orizzonti della Mostra del cinema di Venezia, e “Il mio profilo migliore” diretto da Safy Nebbou e interpretato da un’icona del cinema francese e internazionale qual è Juliette Binoche. Penultimo titolo in cartellone “Judy” di Rupert Goold con protagonista Renée Zellweger che per la sua interpretazione di Judy Garland negli ultimi mesi della sua vita ha vinto l’Oscar come miglior attrice. A chiudere il ciclo di proiezioni il brasiliano “La vita invisibile di Eurídice Gusmao” di Karim Ainouz al quale è stato assegnato il premio come miglior film della sezione Un Certain Regard al festival di Cannes. Per l’occasione sarà possibile anche acquistare due tipologie di abbonamenti che consentiranno di assistere alla rassegna a prezzo ridotto. Entrambi sono già disponibili sia in biglietteria che online visitando il sito www.cityplexmoderno.it.

Attivo anche un servizio dedicato di prenotazione telefonica (079-9140004) per avere la certezza del posto in sala.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes