Tutte le regole e i consigli per l’emergenza

Niente affollamento nei locali pubblici e nelle palestre Uffici, biblioteche e musei aperti ma si entra a turno

SASSARI. Coc (i Centri operativi della protezione civile) riuniti in tutti i Comuni. E ordinanze, divieti, suggerimenti (e annullamenti e rinvii di ogni tipo di evento) che abbondano, nella speranza di gestire al meglio “le zone grigie” che nel decreto ministeriale sull’emergenza Coronavirus abbondano. Con la popolazione divisa tra interrogativi, prime paure e tangibili emergenze, su tutte la gestione dei figli rimasti a casa da scuola. A dare qualche risposta provano i primi cittadini.

Locali pubblici. A Sassari il sindaco Campus ha firmato un’ordinanza nella quale sospende nei locali di pubblico spettacolo «tutte le attività che non consentano di garantire ai partecipanti la possibilità di rispettare la distanza di almeno un metro tra di loro». Sospese nei circoli, nei pubblici esercizi, nei locali pubblici e privati le attività di intrattenimento accessorie all’attività di somministrazione che non consentano di garantire ai partecipanti di rispettare la distanza di almeno un metro tra di loro.

Uffici. Ricordando ai cittadini che si possono richiedere le certificazioni online, per quanto riguarda i Punto Città si entrerà con turno di 15 o 20 persone (info nel sito del Comune). I cittadini dovranno tenere una distanza di almeno un metro tra loro e l’addetto allo sportello; all’interno dei locali è disponibile un dispenser di igienizzante per le mani. Saranno garantiti tutti gli appuntamenti precedentemente fissati per la carta di identità elettronica e le pratiche legate ai decessi. L’ufficio matrimoni di corso Angioy n.15, osserverà il consueto orario di apertura al pubblico. Massimo 10 persone al giorno ricevute, in ordine di arrivo, nell’archivio edilizia via Paolo De Muro.

Scuole, ludoteca e Casa Serena. Attività didattica sospesa nelle scuole e negli asili, fino al 15 marzo, e ludoteca comunale chiusa, mentre restano aperte le biblioteche, con limitazioni tali da mantenere almeno un metro di distanza tra gli utenti. Per il costo della mensa scolastica, le giornate di sospensione dell’attività non saranno computate nell’ambito della percentuale di non partecipazione prevista dal regolamento. Sospeso il servizio scuolabus. A Casa Serena i parenti degli ospiti sono già stati contattati per evitare le visite.

Musei e sportello linguistico. I laboratori e la formazione del progetto “Ajò vi semmu” sono interrotti fino al 15. Proseguiranno con regolarità le attività degli sportelli. La rete museale Thàmus sarà regolarmente aperta.

Sport. Inviata una comunicazione a tutte le associazioni che hanno in gestione gli impianti sportivi comunali e ai concessionari d’uso di palestre scolastiche, ricordando le indicazioni della normativa vigente, in merito al rischio di affollamento. I cittadini che svolgono attività sportive possono rivolgersi direttamente ai gestori.

Consiglio comunale. Il Consiglio comunale si terrà nella sala Langiu del Comando della Polizia locale, sempre martedì 10 marzo alle 10. L'ingresso del pubblico sarà limitato.

Alghero. Coc riunito anche sd Alghero, con il sindaco Mario Conoci, la giunta e i dirigenti responsabili dei vari settori. Prevista la sospensione del servizio scuolabus e del servizio mensa. I Servizi Sociali stanno operando nell’attuazione delle prescrizioni contenute nel decreto per quanto riguarda l’attività nel Centro Anziani. Conoci invita tutti i cittadini alla massima collaborazione: «Uno sforzo comune che ci servirà per superare questa situazione con il buon senso e la massima serenità». Il sindaco chiede alla popolazione di rispettare le prescrizioni: «ma allo stesso far funzionare la nostra città, vivere nella maniera più normale possibile, senza andare oltre quanto ci viene richiesto». Nel pomeriggio il primo cittadino ha incontrato le associazioni di categoria, è in programma a breve una riunione con i sodalizi sportivi.

WsStaticBoxes

Necrologie

WsStaticBoxes