Coronavirus, Sassari: a Casa Serena 80 nuovi casi

I medici dell'Esercito davanti a Casa Serena a Sassari

I tamponi sono stati 163: per gli ospiti che sono in tutto 140 e il personale della struttura

SASSARI. È di 63 positivi al Covid-19 il riscontro sui 162 tamponi eseguiti dai medici dell'Esercito sugli ospiti e il personale della residenza per anziani Casa Serena, a Sassari, e analizzati dal Policlinico Militare Celio di Roma. A questi vanno aggiunti anche 17 positivi fra il personale, che porta il totale a 80 nuovi contagiati nella struttura. Lo annuncia l'assessore regionale alla Sanità, Mario Nieddu, in una nota. "Il dato è stato appena validato dai competenti uffici di igiene pubblica regionale - si spiega ancora nella nota - e per questo non era tra i dati della conferenza stampa giornaliera con il Presidente della Regione. Sarà trasmesso anche all'Istituto superiore di sanità nella giornata di domani 28 marzo ed entrerà a far parte così dei dati ufficiali sui contagi".

“Il Dipartimento di prevenzione dell'Ats – dichiara l'assessore regionale della Sanità, Mario Nieddu – sta intervenendo per attuare tutte le misure necessarie per contenere la catena di contagio. Le persone risultate positive sono già state poste in isolamento e la situazione è ora monitorata con la massima attenzione”. “Affrontiamo un nemico subdolo – precisa l'esponente della Giunta Solinas –, l'intervento del personale sanitario dell'Esercito richiesto dalla Regione ci ha consentito di procedere con maggiore rapidità al monitoraggio e di attivarci per arginare la diffusione del contagio. Un risultato reso possibile dal lavoro congiunto delle istituzioni in un momento difficile per la Sardegna e l'Italia. Dalla Difesa un segnale importante di vicinanza al nostro territorio, ai nostri operatori sanitari e ai cittadini. La nostra l'attenzione resta massima: la salute degli anziani, fra le persone più a rischio in questa battaglia, è una priorità così come la tutela degli operatori”.

 

WsStaticBoxes WsStaticBoxes