I dirigenti comunali al segretario della Cisl: «Nessun ritardo»

PORTO TORRES. A distanza di 24 ore i dirigenti del Comune di Porto Torres – Franco Satta, Flavio Cuccureddu e Marcello Garau – rispondono al segretario della Cisl-Fpi Armando Francesco Ruzzetto. Il...

PORTO TORRES. A distanza di 24 ore i dirigenti del Comune di Porto Torres – Franco Satta, Flavio Cuccureddu e Marcello Garau – rispondono al segretario della Cisl-Fpi Armando Francesco Ruzzetto. Il sindacalista aveva infatti inviato una lettera, indirizzata anche al sindaco Sean Wheeler e alla Rsu del Comune, dove riportava la protesta dei dipendenti per essere «obbligati, anche per attività non essenziali, a prestare il proprio lavoro nella sede comunale senza le prescritte dotazioni di protezione individuali».

Sul problema denunciato dalla Cisl, però, l’intero apparato dirigenziale intende fare alcune precisazioni. «Con immediatezza l’amministrazione si è attivata per reperire i dispositivi necessari per proteggere i propri dipendenti – dicono i tre dirigenti– e sin dalle prime fasi emergenziali sono stati installati in tutti gli edifici comunali gli erogatori di gel igienizzante e consegnati guanti monouso: nel frattempo si è proceduto ad acquistare mascherine, al momento in attesa di consegna, e distribuito un congruo numero di mascherine donate alla città e consegnate ai dipendenti che si recano al lavoro nelle sedi comunali». I dirigenti aggiungono anche i due interventi separati di sanificazione degli uffici comunali nei mesi di marzo e aprile. «Al fine di una fattiva collaborazione con le organizzazioni sindacali, appare opportuno evidenziare e tranquillizzare sia le stesse sia i dipendenti che è compito principale e fondamentale della dirigenza del Comune di Porto Torres tutelare e salvaguardare in qualsiasi forma i propri collaboratori. Sia sotto l'aspetto della tutela della salute e integrità fisica sia del riconoscimento dei diritti previsti dalle disposizioni legislative in materia e dal Contratto collettivo nazionale vigente».

È quindi obiettivo comune della dirigenza e dei sindacati funzione pubblica, concludono, «il rispetto dei dipendenti nell'ambito reciproco dei propri diritti e doveri nello svolgimento dell'attività amministrativa, per il conseguimento degli obiettivi nell'interesse della collettività anche e soprattutto in questo periodo di emergenza epidemiologica Covid-19». (g.m.)

WsStaticBoxes

Necrologie

WsStaticBoxes