L’Avis dona un ventilatore polmonare

Il macchinario è stato già consegnato ai medici della Rianimazione del Civile

SASSARI. L’Avis provinciale di Sassari ha donato al reparto di Rianimazione dell’ospedale Santissima Annunziata un ventilatore polmonare.

L’Avis provinciale non si è fermata un attimo durante l’emergenza sanitaria in quanto era fondamentale garantire comunque le scorte di emoderivati per gli ospedali del nord Sardegna. Con le dovute cautele e con le difficoltà che si son dovute affrontare, hanno continuato a svolgere il servizio con le autoemoteche a livello capillare nel territorio raccogliendo negli ultimi due mesi di emergenza circa 3mila sacche di sangue. Il direttivo presieduto da Vincenzo Dore si è poi riunito in videoconferenza per approvare l’acquisto di un ventilatore polmonare come quelli in uso al reparto di rianimazione dell’ospedale civile di Sassari. Il ventilatore polmonare da trasporto a sostegno dell’attività di diagnosi e cura delle insufficienze respiratorie, acquistato dalla Sago Medica e costato circa 23mila euro, è stato già installato nel reparto. Il 17 aprile tutto il personale sanitario dell’unità operativa di anestesia e rianimazione, con una lettera indirizzata all’Avis provinciale, ha espresso il più sincero ringraziamento per la donazione. «In questo momento di emergenza abbiamo pensato di offrire un’ulteriore contributo alle strutture ospedaliere del nostro territorio, con le quali già collaboriamo, selezionando un macchinario di vitale importanza» ha concluso il presidente Dore.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes