Ozieri, il ritorno alla normalità passa per i cantieri del verde

OZIERI. I cantieri sono ancora fermi ma si continua a programmare per il ritorno alla normalità a Ozieri, dove è sempre alta l’attenzione per la riqualificazione della città e il decoro urbano. Nei...

OZIERI. I cantieri sono ancora fermi ma si continua a programmare per il ritorno alla normalità a Ozieri, dove è sempre alta l’attenzione per la riqualificazione della città e il decoro urbano.

Nei giorni scorsi è stata affidata a una giovane architetto ozierese la progettazione di uno studio di fattibilità per il decoro urbano del centro storico, che comprende abbellimenti e creazione di aree verdi ma anche abbattimento di barriere architettoniche.

«Nello specifico – spiega l’assessore all’Urbanistica e Ambiente Matteo Taras – si tratta di una progettazione di fattibilità tecnica ed economica per un organico intervento finalizzato al decoro e all’arredo urbano per il centro storico cittadino e per la redazione di un piano, che poi valuteremo, per mappare ed eliminare le barriere architettoniche nell’abitato».

Le priorità sono state già state individuate, e sono la creazione di aree per bimbi e anziani, con panchine e aree verdi, e interventi per l’ambiente come la posa di cestini per la spazzatura con porta-mozziconi. Sono inoltre già pronti per essere installati nel parco di San Gavino nuovi giochi per i bambini. Le attrezzature sono già in magazzino ed è stata scelta la ditta che si occuperà della posa (la cooperativa Naturalmente Verde di Ozieri), e il lavori, dice l’assessore Matteo Taras, «saranno eseguiti appena possibile dopo la riapertura dei cantieri».

Apertura prevista da lunedì 4 maggio, quando, come fa sapere il delegato al Verde Pierangelo Fae, «inizieranno le operazioni di sfalcio per l’antincendio da parte di Forestas», mentre sul fronte del decoro urbano «Il Comune ha prorogato l’incarico alla ditta del verde pubblico per interventi di pulizia dalle erbacce per questioni igieniche». (b.m.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes