Il degrado a San Gavino in immagini

Torna la mostra fotografica di Nando Nocco che denuncia l’urgenza di interventi

PORTO TORRES. A distanza di tre anni in via Turreni è riapparsa la mostra fotografica realizzata da Nando Nocco su tutto il compendio monumentale di San Gavino. Oggi, come allora, appese a un filo si possono vedere le immagini della Basilica, delle cumbessias e delle strutture che necessitano da tanto tempo di interventi urgenti a causa del degrado strutturale.

Un’iniziativa contro nessuno, comunque, ma che richiama la responsabilità di enti e istituzioni alla salvaguardia di strutture che rappresentano la storia portotorrese e del quartiere bainzino. Non mi stancherò di chiedere un restauro completo dell’area monumentale – dice Nocco –, perché la situazione di degrado che si presenta ai visitatori non è più tollerabile. L’auspicio di sempre è che si cerchino i finanziamenti per intervenire realmente sul restauro, non solo a parole come purtroppo è accaduto più volte».

Alcune immagini raccontano da un lato la maestosità di quelli che sono considerati da sempre monumenti simbolo della città: la chiesa romanica, il muraglione, le cumbessias e i suggestivi vicoli di Monte Agellu. Ma nelle altre fotografie viene documentato il degrado strutturale e lo scarso decoro causato dal tempo e, soprattutto dalla mancanza di interventi. L’iniziativa dell’appassionato della storia cittadina mira a sensibilizzare l’opinione pubblica verso i tesori di Porto Torres, chiamando alla loro responsabilità anche le istituzioni pubbliche ed ecclesiastiche. I sopralluoghi degli ultimi anni hanno confermato che servono solo i denari (finanziamenti) per far risplendere l’area monumentale. (g.m.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes