I bambini di Sorso a lezione di ecologia

Nella spiagge della Marina e della Foce due giornate riservate ai più giovani dedicate all’educazione ambientale

SORSO. I bambini di Sorso a lezione di educazione ambientale. La manifestazione, organizzata dalla Salias Service e dalla Acquatika, è andata in scena due volte durante la scorsa settimana nelle giornate di martedì 21 e giovedì 23 luglio nelle spiagge della Marina e della Foce e ha visto la partecipazione di numerosi piccoli bagnanti e una classe dell’istituto comprensivo cittadino.

Le giornate hanno avuto un programma molto ricco e articolato in diverse fasi. Durante una breve lezione sono state illustrate ai bambini le varie tipologie dei rifiuti, l’abbinamento tra la queste e il colore del cestino di riferimento per il conferimento, e tutti i vantaggi che derivano dal corretto smaltimento dei rifiuti. Subito dopo c’è stato lo spazio dedicato all’attività ludica: i bambini, divisi in due squadre, si sono affrontati in alcuni avvincenti giochi legati strettamente alla tematica ambientale. Agli eventi sono intervenuti anche i rappresentanti dell’amministrazione comunale, i funzionari degli uffici politiche ambientali e manutenzioni, la polizia municipale e la Sceas, la società che gestisce la raccolta dei rifiuti urbani nel territorio.

Si è trattato di un’iniziativa alla quale l’amministrazione comunale teneva in maniera particolare. «È fondamentale che fin da bambini si inizi a praticare attività di educazione ambientale – commenta il consigliere delegato alle Politiche ambientali, Federico Basciu –. L’amministrazione comunale continuerà a incentivare, a collaborare ed organizzare attività come queste. Siamo tutti convinti che i bambini di oggi rappresentano la speranza per la salvaguardia dell’ambiente del domani». Gli fa eco il presidente del consiglio comunale: «L’obiettivo che il progetto si pone – spiega Andrea Mangatia – è quello di mettere al centro dell’educazione ambientale i bambini, coinvolgendoli con lezioni e giochi a tema, al fine di sensibilizzarli al rispetto per l’ambiente e a quel senso civico necessario per formare una nuova generazione ecosostenibile».

Soddisfazione anche da parte dell’assessora all’Istruzione: «Queste giornate – dichiara Marcella Spanu – rispecchiano in maniera attiva la volontà di dare un segnale chiaro: tutti siamo chiamati a dare il nostro contributo per migliorare il luogo in cui viviamo». «Con il dirigente, i docenti e le docenti, gli alunni e le alunne dell’istituto comprensivo – aggiunge inoltre l’assessora – abbiamo messo in campo una serie di iniziative che sono state in grado di coinvolgere i nostri bambini e le nostre bambine, le nostre ragazze e i nostri ragazzi, con i quali abbiamo trovato da subito una condivisione di intenti».



WsStaticBoxes WsStaticBoxes