Porto Torres, l'apparecchio salvavita non c'è "nostra figlia rischia ogni giorno"

L'ospedale San Camillo di Sassari

L'accorato appello dei genitori di una bambina con una malattia rara

PORTO TORRES. Una bambina di 11 anni che soffre dalla nascita di una malattia rara ha necessità da oltre un mese di un saturimetro nuovo e professionale per non rischiare continuamente la vita.I genitori si sono rivolti a più riprese al settore ausili di San Camillo per avere uno strumento nuovo, ma le loro telefonate e i solleciti continui sono stati sinora disattesi dalla struttura sanitaria sassarese. Solo il grande amore del babbo e la mamma ha quindi evitato, nei giorni scorsi, che la bambina non riuscisse a superare la grave crisi respiratoria proprio a causa delle misurazione errata del saturimetro.

Il servizio completo sul giornale in edicola e nella versione digitale

WsStaticBoxes WsStaticBoxes