Luce sull’esercito degli scomparsi in Sardegna

Convegno con l’associazione Ammentu: tra i relatori Luciano Garofano, ex comandante del Ris

SASSARI. Sarà l’aula magna dell'Università di Sassari, ad ospitare giovedì 22 ottobre dalle 16, 30 alle 19, il convegno “Vite sospese: l’esercito degli scomparsi in Sardegna”, organizzato e promosso dall’associazione culturale Ammentu, ente del terzo settore da anni impegnato nella divulgazione di numerosi temi d'interesse sociale.

L’iniziativa rientra nell’ambito del progetto “Missing-Misure di prevenzione sociale e culturale del fenomeno delle persone scomparse”, finanziato dalla Fondazione di Sardegna, che in un anno di lavoro si è speso per mettere in luce un fenomeno estremamente complesso e ricco di risvolti umani, sociali e giuridici.

Il convegno, realizzato con la collaborazione e il patrocinio di enti e associazioni che si occupano di questo tema, prevede la straordinaria partecipazione di Luciano Garofano. Biologo generale dell’Arma dei Carabinieri in congedo, già comandante del Ris di Parma, presidente nazionale dell’Accademia Italiana di Scienze Forensi, a Garofano si devono i contributi più importanti sulla questione, fra cui le “Linee guida in caso di persone scomparse”, pubblicate nel 2016.

Lo affiancheranno l’avvocato Gianfrancesco Piscitelli, del Foro di Bari, penalista e presidente dell’associazione Penelope Sardegna onlus, la costola regionale della Onlus composta da familiari e amici delle persone scomparse, ormai conosciuta per il e lavoro sociale su che svolge su tutto il territorio nazionale. Piscitelli è inoltre il responsabile per la Sardegna dell'Istituto Internazionale di Scienze Criminologiche e Psicopatologiche Forensi (Iiscpf). Chiuderà gli interventi Alessandra Nivoli, professoressa associata di Psichiatria dell'Università sassarese, che offrirà spunti di riflessione sul quadro psicopatologico delle persone scomparse, tracciando i punti di contatto fra il fenomeno ed eventuali malattie neurodegenerative e psichiatriche. L’evento sarà introdotto e moderato dall'avvocato civilista Roberto Vannini, del Foro di Sassari, segretario dell'associazione Culturale Ammentu. Al convegno testimonieranno anche i familieri di alcune delle persone scomparse e rappresentanti delle forze dell’ordine.

Ha collaborato Endas Sardegna e dato il patrocinio Università, Comune e Ordine degli Avvocati di Sassari, l’ Acisf ( Accademia Italiana di Scienze Forensi),l’Istituto Internazionale di Scienze Criminologiche e Psicopatologico Forensi, Penelope Italia Onlus e l’associazione Regina Margherita Onlus.

WsStaticBoxes

Necrologie

WsStaticBoxes