Le nuove sfide del coro “Mossa”

Bonorva: rinnovato il consiglio direttivo, Giuseppe Brundu eletto presidente

BONORVA. La settimana scorsa si è riunita l’assemblea dei soci del coro “Paulicu Mossa” per l’esame della situazione finanziaria, l’organizzazione del programma per i prossimi impegni e manifestazioni e l’elezione del nuovo direttivo.

Alcuni cantori più anziani hanno preferito lasciare spazio ai più giovani e hanno rinunciato all’incarico per cui, al termine della votazione, sono stati chiamati a comporre il nuovo consiglio direttivo che governerà l’associazione per i prossimi tre anni: Giuseppe Brundu che avrà l’incarico di presidente, Pietro Marruncheddu vicepresidente, Gian Nicola Saba cassiere, Giuliano Sale segretario; infine ci sono i consiglieri Luca Pirastu, Luciano Spissu e Salvatore Marruncheddu.

Il coro, nato il primo settembre del 1997, grazie all’impegno di un gruppo di amici che all’interno di una società in crescita volevano trovare nuove forme d’aggregazione e provare altre esperienze. Nacque così l’idea di un complesso di voci che raggruppava numerosi cantori uniti in nuove forme d’associazione, che, intendeva favorire l’attenzione e la passione per il canto corale di giovani e meno giovani e tendeva a rafforzare e perpetuare la tradizione di una delle espressioni più classiche del canto sardo.

Un tentativo andato subito a segno e che nel corso del tempo divenne sempre più preciso e costante finché l’associazione si trasformò in “Coro Paulicu Mossa”, per imporsi nel mondo artistico per il suo nuovo impegno espresso con diverse e nuove composizioni personalizzate che si affiancavano ai pezzi tradizionali, ottenute e perfezionate musicando con grande successo alcuni scritti di poeti locali.

Al nuovo copnsiglio direttivo che ha accettato con entusiasmo l’incarico di proseguire in un qualificante impegno artistico e sociale che fa onore al paese e alla sua “Limba” tutto il paese ha fatto i migliori auguri di buon lavoro.

Emidio Muroni

WsStaticBoxes

Necrologie

WsStaticBoxes