Sassari, aree industriali: arriva la fibra ottica

Via libera del Cipss ai lavori: andranno ad affiancarsi alla posa della rete del gas. Infrastrutture pronte tra sei e nove mesi

SASSARI. Lo sviluppo imprenditoriale passa dalle infrastrutture, specie quando hardware e software riescono a fondersi senza soluzione di continuità. È questo lo spirito della recente delibera del Cda del Consorzio industriale provinciale di Sassari, con la quale si decide la realizzazione di nuovi e più efficienti sistemi di connessione a banda larga con fibra ottica nelle aree industriali di Porto Torres, Sassari Truncu Reale e Alghero San Marco. «Un intervento che non arriva da solo – spiegano dal Cipss – ma che sarà ottimizzato abbinando la posa delle reti del gas in tutti gli agglomerati industriali e per il quale sono stati stanziati 520mila euro di risorse proprie». Così ieri è stato il momento per l’incontro con gli operatori tecnici del settore delle telecomunicazioni finalizzato alla raccolta di proposte per rendere il progetto consortile idoneo alla prossima erogazione del servizio. Un intervento infrastrutturale che, si stima, potrà essere ultimato tra i sei e i nove mesi. Entrambi gli interventi, infatti, andranno avanti parallelamente per ottimizzare tempi e costi di realizzazione. «Questo allineamento infrastrutturale ai benefici che la rete è in grado di fornire – commenta il presidente del Cipss Valerio Scanu – consentirà alle imprese insediate e anche a quelle che si insedieranno, come allo stesso Consorzio industriale, di usufruire di servizi innovativi in grado di contribuire alla sempre maggiore efficienza dei servizi consortili e allo sviluppo dell’economia locale».

Le imprese presenti nelle aree del Consorzio industriale potranno accedere più velocemente al mondo delle più varie soluzioni professionali, sfruttandone al meglio le potenzialità grazie alla veloce connessione in fibra ottica. Quest’ultima abilita anche applicazioni innovative come la telepresenza, la videosorveglianza, i servizi di cloud computing per le aziende e quelli per la realizzazione del modello di sito industriale intelligente, tra cui la sicurezza e il monitoraggio del territorio, l’infomobilità e le reti sensoriali per il telerilevamento ambientale. «Questo intervento rientra nella nuova strategia dell’Ente consortile – aggiunge il presidente Scanu – che attuerà tutte le azioni fondamentali per sostenere la competitività delle imprese che operano nelle aree, per accrescere l’attrattività degli agglomerati industriali e renderli finalmente completi di ogni infrastruttura e servizio. In breve per accrescerne e migliorare le performance».

La fibra ottica dedicata, infatti, garantirà alle aziende un incremento della sicurezza e della competitività del sistema, che si tradurrà in livelli di produttività superiori e di ottimizzazione dei costi.



WsStaticBoxes WsStaticBoxes