Malore, 71enne trovato morto in casa

Inutili i soccorsi in via Cardinal Fossati dove viveva l’ex infermiere

SASSARI. Non rispondeva al telefono e al citofono, la porta era chiusa dall’interno. Così ieri - in tarda mattinata - i parenti e gli amici, preoccupati, hanno dato l’allarme e chiesto l’intervento della polizia e del 118. Per entrare nell’abitazione di via Cardinal Fossati 8, al terzo piano, si è reso necessario anche l’intervento di una squadra dei vigili del fuoco che hanno sbloccato la porta entrando da una finestra. L’uomo - un infermiere in pensione di 71 anni - era riverso a terra, attorno a lui tanto sangue.

In questi casi scattano gli accertamenti per chiarire le cause del decesso e per stabilire se si è trattato do una orte naturale o causata dalla violenza di altre persone.

I rilievi sono stati eseguiti dagli specialisti della Scientifica e sul posto è arrivato anche il medico legale che ha effettuato un primo esame sommario sul cadavere.

Il giallo sulle cause della morte del 71enne è durato fino a quando non sono stati completati tutti gli accertamenti che hanno escluso un eventuale delitto.

L’uomo sarebbe morto a causa di un malore con una conseguente emorragia.

Nell’abitazione, infatti, non sono stati rilevato segni o altre situazioni dubbie che potessero fare pensare a una possibile aggressione o ad altre azioni violente.

Della situazione è stato informato anche il magistrato di turno in Procura, e a conclusione di tutte le attività la salma è stata messa a disposizione dei familiari del 71enne.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes