Ivano Iai: "Risorto dalla gogna social"

L'avvocato Ivano Iai

"Ho lasciato l'incarico di legale di Becciu dopo la pubblicazione delle foto al mare. Ed è stato un grande dolore"

SASSARI. Il 29 settembre Ivano Iai, avvocato penalista di 48 anni e presidente del Conservatorio di Sassari, riceve sul telefono un messaggio whatsApp con il link a un sito. «Lo apro e vedo che sono state pubblicate alcune mie foto prese dal profilo Instagram. Le conosco bene: sono al mare, in costume da bagno. Le gambe cedono, mi siedo e leggo. C’è scritto: ecco l’avvocato palestrato del cardinale Becciu in costume adamitico».

Già, perché Iai è il legale che sta assistendo la famiglia Becciu nello scandalo sui fondi del Vaticano che vede al centro proprio il cardinale di Pattada. «In quel preciso istante ho avuto la percezione che non sarei più potuto essere l’avvocato di monsignore e con immenso dolore ho rinunciato all’incarico». Ma in poco tempo Iai è entrato suo malgrado nel tritacarne dei media. Ha evitato lo scontro frontale, ma ora racconta il suo dolore personale e come ne è uscito: "Mi sento risorto dalla gogna social"

Il servizio completo sul giornale in edicola e nella versione digitale

WsStaticBoxes WsStaticBoxes