Pattada, il cane Pistacchio diventa una star mondiale

Inaspettato regalo a tutto il paese da parte di un’azienda americana. Tremila sacchetti (uno per ogni abitante) di semi tostati da sgranocchiare

PATTADA. «Quando ci sono pistacchi in giro succede qualcosa di meraviglioso». Così la “Wonderful Pistachios&Almonds” annunciava nella sua pagina Facebook l’omaggio ai proprietari di Pistacchio, e agli abitanti di Pattada, per aver dato al cagnolino nato verde, per via della biliverdina, un nome a loro tanto familiare. Ogni promessa che si rispetti è debito e così il sindaco di Pattada Angelo Sini si è visto recapitare nel municipio ben tremila sacchetti di pistacchi della famosa azienda californiana. Tremila come il numero di abitanti del paese.

Il cucciolo è nato verde circa un mese fa nell’azienda agricola Liperi-Mallocci per via della biliverdina, una sostanza che si mescola al liquido amniotico della madre durante il parto. Il nome di Pistacchio ha fatto presto il giro del mondo, conquistando il primo piano di media mondiali come Reuters, agenzia presente in duecento Paesi del pianeta, Bbc News (Regno Unito), Hospital Veterinario Guadalajara (Messico), Imedis Dge (Georgia), Aksyon e Inquirer (Filippine), Le Dauphiné (Francia), Kp.ua (Russia), Polsat news (Polonia) e tanti altri.


“Wonderful Pistachios&Almonds” è il più grande produttore e trasformatore di mandorle e pistacchi al mondo con un fatturato intorno ai quattro miliardi di dollari. «Un cane indimenticabile merita una delizia indimenticabile – proseguiva l’azienda nei suoi canali social –. Per dare il benvenuto al cucciolo Pistacchio stiamo inviando un sacchetto di pistacchi meravigliosi a tutti i residenti di Pattada (Sardegna, Italia) e una scorta di pistacchi alla famiglia Liperi-Mallocci».

La colorazione di colore verde del manto del cane è un evento rarissimo ma non unico che registra anche qualche recente caso. Il colore verde però ha pian piano lasciato spazio al colore naturale del cucciolo ma Pistacchio è ormai diventata una star del web che, ancora una volta, ha lasciato di stucco i proprietari. «Quando siamo stati contattati dai responsabili in Italia dell’azienda “Wonderful Pistachios&Almonds” per noi è stata un’altra sorpresa – ha detto il proprietario Cristian Mallocci –. Ci ha fatto molto piacere, li ringraziamo tantissimo per il gesto gentile e inaspettato».

L’azienda ha consegnato ai proprietari del cagnolino Cristian Mallocci e Giannangelo Liperi 56 sacchetti di pistacchi, da 250 grammi l’uno, e alla popolazione tremila sacchetti, di ugual peso. La distribuzione dei sacchetti è iniziata ieri mattina: prima di tutto ai bambini delle scuole di Pattada durante lo screening di massa a cui la scolaresca del paese, il personale e i docenti si sono dovuti sottoporre per via dell’emergenza sanitaria in corso, un momento di allegria e speranza, appunto, come il colore del cagnolino, e dei pistacchi. Il resto della distribuzione dei pistacchi avverrà seguendo le norme di sicurezza vigenti e chiunque voglia ritirare il proprio sacchetto può rivolgersi al municipio di Pattada.
 

WsStaticBoxes WsStaticBoxes