Luci colorate sui monumenti, la città accende la speranza

PORTO TORRES. Nonostante la difficile situazione di quest'anno imponga un ripensamento sul programma per le festività, a causa della pandemia, il Comune ha deciso di installare le tradizionali...

PORTO TORRES. Nonostante la difficile situazione di quest'anno imponga un ripensamento sul programma per le festività, a causa della pandemia, il Comune ha deciso di installare le tradizionali luminarie lungo le vie cittadine e in tutti i siti in cui sono già predisposte le staffe per l'aggancio dei fili.

È prevista l’installazione di due alberi di Natale anche nei quartieri periferici – oltre a quello già presente nella centralissima piazza Umberto I di circa 7,5 metri di altezza – nella piazza 1° Maggio al villaggio Verde (alto 6 metri) e in piazzale Lazio al quartiere Satellite (della stessa altezza). Molto suggestiva pure l’illuminazione artistica della torre Aragonese e dell'orologio del palazzo comunale, realizzato dall’artista Pier Giuseppe Sini, per dare un po’ di colore a feste contraddistinte purtroppo dall’emergenza epidemiologica.

Il parco delle luminarie è stato rinnovato grazie all’acquisto di nuove decorazioni luminose e una novità è rappresentata dalla filodiffusione di musiche a tema natalizio nella piazza di fronte al Comune. «Abbiamo accettato l’offerta di donazione presentata dalla società Cala Reale e dalla Quadrifoglio Volley di piante da posizionare lungo il corso Vittorio Emanuele e nello spazio antistante alla torre Aragonese – dice l’assessora Maria Bastiana Cocco – per infondere un messaggio di speranza alla comunità e offrire supporto alle attività economiche locali rendendo più suggestive le vie della città». (g.m.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes