Rischio frana a Bonorva, il Comune chiede aiuto al premier Conte

La comunità di Bonorva è preoccupata per il rischio di nuovi smottamenti (foto Mauro Chessa)

Il sindaco: "Ci vogliono interventi immediati e il sostegno può arrivare solo dal Governo"

SASSARI. Il Comune di Bonorva si appella al premier Giuseppe Conte per fronteggiare il rischio frana che incombe sul paese, dopo gli smottamenti dei giorni scorsi sia sulla statale 131 che alla periferia del paese. «Sono necessari interventi immediati per la messa in sicurezza del territorio che possono arrivare solo dal Governo», dichiarano il sindaco, Massimo D'Agostino, il vice sindaco e consigliere regionale, Aldo Salaris, e l'amministratore straordinario della Provincia di Sassari, Pietrino Fois, che hanno svolto un nuovo sopralluogo nella zona Furros, dove nel fine settimana si sono create grandi crepe nel terreno, segno che la montagna sta lentamente scivolando a valle, e minaccia le abitazioni del quartiere.

«La situazione è troppo delicata e facciamo appello al presidente Conte e a tutti i parlamentari e sottosegretari sardi affinché dispongano subito risorse dirette per fronteggiare il rischio di una tragedia - osservano - Il meteo ci sta consentendo qualche ora di tregua ma sono necessari interventi e aiuti immediati prima che nuove perturbazioni possano aggravare la già delicata situazione».

La Provincia assicura massimo sostegno: «Siamo pronti, come Provincia di Sassari, nonostante non sia nostra diretta competenza, a mettere in campo le risorse necessarie nel caso il Governo nazionale non rispondesse al nostro appello», precisa Fois. (Ansa).

WsStaticBoxes WsStaticBoxes