Contributi del Comune a fondo perduto per le piccole imprese

PADRIA . Un contributo a fondo perduto per le spese di gestione sostenute dalle attività economiche, commerciali e artigianali, operanti a Padria. Lo ha deliberato il Comune in applicazione di...

PADRIA . Un contributo a fondo perduto per le spese di gestione sostenute dalle attività economiche, commerciali e artigianali, operanti a Padria. Lo ha deliberato il Comune in applicazione di specifiche norme nazionali. I beneficiari sono le piccole e micro imprese che svolgono attività economiche nel territorio del Comune di Padria; sono regolarmente costituite e iscritte al Registro imprese o, nel caso di imprese artigiane, all'Albo delle imprese artigiane e risultino attive al momento della presentazione della domanda e non abbiano, per l’anno 2019, un fatturato inferiore a 3.000 euro. Fra le spese ammissibili: l’affitto dei locali dove viene esercitata l’attività economica, il pagamento degli stipendi, spese di energia elettrica, acqua, telefono, manutenzioni, pulizie, etc), assicurazioni Rct/O–Rca, le imposte inerenti l’attività (Imu, Tari). La dotazione finanziaria per la prima annualità è di 19.993. I criteri di assegnazione prevedono che l’80% delle risorse sia destinato alle imprese che, nel corso dell’anno 2020, abbiano subito una sospensione parziale o totale della propria attività a seguito di provvedimenti statali o regionali. Il restante 20% è invece destinato alle imprese che, nel corso del 2020, hanno subito un calo del fatturato di almeno il 20% rispetto al 2019. Le domande vanno presentate entro le ore 12 del 4 febbraio, a mano all’ufficio protocollo del Comune, oppure a mezzo Pec all’indirizzo protocollo@comune.padria.ss.it, o ancora, a mezzo raccomandata AR. (m.b.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes