Dodici filmati per raccontare la Pneumologia

SASSARI . Un anno di Covid ma non solo, in primo piano ci saranno anche le attività istituzionali, con i numerosi percorsi diagnostico terapeutici, quindi il ruolo dei medici specializzandi, della...

SASSARI . Un anno di Covid ma non solo, in primo piano ci saranno anche le attività istituzionali, con i numerosi percorsi diagnostico terapeutici, quindi il ruolo dei medici specializzandi, della ricerca e le sfide che dovranno essere colte. A raccontare queste esperienze sarà la Pneumologia clinica e interventistica dell’Aou di Sassari, di recente riconvertita a reparto Covid. Lo farà con una serie di registrazioni video che, con la partecipazione di tutto il personale medico della struttura, costituiranno la base del corso “La Pneumologia dell'Azienda ospedaliera universitaria si racconta…”.

Dodici filmati per dodici relazioni che, a partire dal 1 maggio al 31 dicembre di quest’anno, saranno disponibili sulla piattaforma “fad.fisioair.it” per coloro che vorranno formarsi e acquisire i crediti formativi (sono 3 quelli previsti). Il corso è rivolto a una vasta platea di medici e apre le porte all’attività di telemedicina, la vera scommessa per il futuro. «Questa diventa la modalità di consultazione rapida con gli specialisti – afferma il rettore professor Gavino Mariotti nella registrazione di apertura – e diventa un elemento portante per quelle attività di ricerca, didattica e consulenza che contraddistinguono la nostra università».

Quello svolto sul territorio per l'unità operativa diretta dal professor Pietro Pirina, è un indiscusso ruolo centrale, anche per la presenza di professionisti di altro profilo. «Nel momento di maggiore crisi – aggiunge il commissario dell’Aou Antonio Spano – la Pneumologia si è messa a disposizione dell'Azienda, dando un contributo fondamentale». «Siamo stati centro Covid nella primavera e nell'autunno dello scorso anno – racconta il direttore della Pneumologia Pietro Pirina –. Il coronavirus ci ha impegnati in maniera totale». La Pneumologia, proprio in questi giorni, è tornata a essere un reparto Covid.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes