Ora over 80 senza prenotazioni con i residenti dell’hinterland

SASSARI. Se ieri nell’hub di Promocamera, dalle 9 alle 19, è stata somministrata la prima dose del vaccino agli over 80 del distretto di Sassari che, per i più svariati motivi, non erano ancora stati...

SASSARI. Se ieri nell’hub di Promocamera, dalle 9 alle 19, è stata somministrata la prima dose del vaccino agli over 80 del distretto di Sassari che, per i più svariati motivi, non erano ancora stati vaccinati (si badi bene che da ora in poi per questi soggetti la vaccinazione immediata sarà garantita tutti i giorni senza la necessità di prenotazione), a partire da stamattina, dalle 9 sino alle 13 tocca ai residenti o stabilmente domiciliati nel comune di Sennori nati tra il 1946 e il 1951. Mentre dalle 13 alle 19 sarà il turno dei residenti o stabilmente domiciliati nel comune di Sennori nati tra il 1945 e il 1942.

Seguendo attentamente il calendario predisposto dell’azienda per la tutela della salute, si scopre che domani – quindi martedì 13 aprile – dalle 9 alle 10 prima dose del vaccino per i cittadini tra i 70 e i 79 anni di Chiaramonti. Dalle 10 alle 11 i 70-79enni di Sedini. Dalle 11 alle 12 i 70-79enni di Tergu. Dalle 12 alle 13 quelli di Viddalba. Poi dalle 13 alle 14.30 i 70-79enni di Osilo. Dalle 14.30 alle 16 i pari età di Nulvi. Dalle 17 alle 18 i cittadini di età compresa tra i 70 e i 79 anni di Stintino. Dalle 18 alle 19 di Santa Maria Coghinas.

Mercoledì 14 aprile dalle 9 alle 10 possono ricevere la somministrazione della prima dose del vaccino tutti i cittadini residenti o stabilmente domiciliati nel comune di Sassari nati nel 1944 nei mesi di gennaio, febbraio e marzo. Dalle 10 alle 11 nei mesi di aprile, maggio e giugno. Dalle 11 alle 12 nei mesi di luglio, agosto e settembre. Dalle 12 alle 13 nei mesi di ottobre, novembre e dicembre. Dalle ore 14 alle ore 15 tocca ai nati nel 1945 nei mesi di gennaio, febbraio e marzo, sempre nel comune di Sassari. Dalle 15 alle 16 nei mesi di aprile, maggio e giugno. Dalle 17 alle 18 nei mesi di luglio, agosto e settembre. Dalle 18 alle 19 nei mesi di ottobre, novembre e dicembre.

Per evitare che si creino altre situazioni di disagio, l’Azienda per la tutela della salute ricorda agli utenti che «bisogna presentarsi negli orari indicati muniti di tessera sanitaria e documento di identità». Inoltre, risulta sempre attiva la modalità di registrazione nella piattaforma regionale. «Per quanto riguarda i pazienti fragili – concludono dall’Ats questi possono rivolgersi al proprio medico di famiglia per organizzare la propria somministrazione del vaccino».

WsStaticBoxes WsStaticBoxes