Stagno di Platamona a Forestas

Il Comune di Sorso e l’agenzia verso un accordo per la gestione dell’intera area naturalistica

SORSO. Lo stagno e ginepreto di Platamona potrebbe finire in capo a Forestas. Ad annunciarlo la stessa amministrazione comunale di Sorso, guidata dal sindaco Fabrizio Demelas, che nei mesi scorsi ha cercato senza successo di assegnare la gestione dell’area naturalistica al privato. Il primo passo verso il passaggio nelle mani dell’agenzia regionale è stato compiuto venerdì mattina al termine di un incontro e di un sopralluogo tra i vertici di Forestas e del Comune sorsense.

«Lo stagno e ginepreto di Platamona – spiega in un comunicato il primo cittadino di Sorso – rappresentano un sito di grande pregio naturalistico, come pochi altri nel nord Sardegna, che si trova in posizione strategica rispetto ai flussi di visitatori in ingresso nel nostro territorio, nonché baricentrica ragionando in ottica sovracomunale di area vasta. Stiamo lavorando perché possa finalmente collocarsi nella dimensione in cui merita di stare e svolgere quella funzione di porta e di promozione del territorio che le compete».

«La gestione affidata a Forestas – aggiunge il sindaco – consentirebbe di sollevare l’asticella, ampliando il ventaglio dei possibili utilizzi e sfruttando al meglio tutte le sue enormi potenzialità. Pensiamo a progetti rivolte alle scuole, alla fruibilità da parte di famiglie e turisti. Credo e spero che ci siano le condizioni per conciliare le nostre esigenze con quelle dell’agenzia Forestas». Sul punto interviene anche il consigliere regionale e comunale Antonello Peru: «Abbiamo pensato di coinvolgere l’agenzia Forestas – continua la nota – perché riteniamo che sia il soggetto più adatto per esaltare le caratteristiche, uniche in Sardegna, del sito». «In questi anni – continua l’esponente del partito Cambiamo! – abbiamo recuperato risorse regionali e comunitarie che hanno consentito di realizzare gli interventi di infrastrutturazione. È una vera e propria perla naturalistica, un patrimonio non solo di Sorso ma di tutto il Nord ovest della Sardegna». «E proprio in un’ottica di area vasta – prosegue Peru – dobbiamo puntare su una soluzione in grado di valorizzare al meglio il sito. L’amministratore unico di Forestas, Giovanni Caria, ha accolto subito il mio invito a discutere un progetto complessivo che va anche oltre la gestione dello stagno. Di questo ovviamente non posso che ringraziarlo».

Grande entusiasmo per il passaggio di competenze viene espresse dallo stesso Caria: «L’incontro di oggi (venerdì scorso per chi legge, ndc) – ha detto l’amministratore unico di Forestas – è servito soprattutto per verificare le condizioni per avviare un rapporto più strutturato e organico tra l’agenzia e il Comune. Da parte nostra c’è la più totale disponibilità per lavorare insieme. Abbiamo energie operative e professionali che ci consentono di spaziare in più direzioni». «Dobbiamo tener conto ovviamente della nostra missione – aggiunge Caria – che comprende tutta una serie di attività, che possono essere anche compatibili con la gestione di un sito come quello di Platamona. Ora bisognerà ovviamente fare delle valutazioni tecniche e predisporre un progetto che possa anche coinvolgere ulteriori enti».

WsStaticBoxes WsStaticBoxes