Assalto fallito alla “Mondialpol” scarcerato uno degli arrestati

SASSARI. Misura cautelare attenuata nei confronti di Giovanni Maria Demelas, l’allevatore di Fonni di 56 anni, che era stato arrestato insieme al fratello Graziano, di 45, e ad altre dieci persone...

SASSARI. Misura cautelare attenuata nei confronti di Giovanni Maria Demelas, l’allevatore di Fonni di 56 anni, che era stato arrestato insieme al fratello Graziano, di 45, e ad altre dieci persone nell’ambito dell’inchiesta “La ditta” sugli assalti ai portavalori e alcune rapine.

Demelas (difeso dall’avvocato Ivan Cermelli) ha lasciato il carcere e nei suoi confronti è stato disposto l’obbligo di presentazione e di firma alla polizia giudiziaria. Evidentemente il Gup ha ritenuto che non sussista più l’esigenza della detenzione in carcere per il fratello più grande e ne ha disposto la scarcerazione.

Il blitz della polizia che aveva portato agli arresti della banda per i presunti assalti ai portavalori e le rapine risale al 19 marzo. Gli investigatori della squadra Mobile di Sassari (con i colleghi di Nuoro e Cagliari) avevano individuato l’ovile dei Demelas (nella zona di Fiume Santo) come una delle possibili basi operative. Da lì - secondo gli inquirenti - sarebbe partito il commando che il 28 febbraio, a tarda sera, doveva “rifare” il colpo alla Mondiapol di Sassari. La polizia sapeva tutto: volanti e auto in bella vista e la banda decise di rinviare l’operazione: «Troppa giustizia in giro...».

WsStaticBoxes WsStaticBoxes