Ufficio giudiziario anche a Ozieri

La città ottiene lo sportello di “prossimità”: sarà più facile presentare documenti e avere informazioni 

OZIERI. In un territorio in cui la sistematica chiusura di uffici e la perdita costante di servizi ha reso più difficile il rapporto tra cittadini e pubblica amministrazione, la notizia dell’approvazione del progetto per l’apertura dell’Ufficio giudiziario di prossimità ad Ozieri, da parte del Centro Regionale di Programmazione dell’assessorato regionale al Bilancio non può che destare un piccolo moto di soddisfazione. La Regione inserendosi in un progetto nazionale del Ministero di Grazia e Giustizia, finanziato con risorse europee del Pon Governance e Capacità Istituzionale 2014-2020, aveva aderito all’iniziativa con lo scopo di promuovere gli Uffici di prossimità per rendere i servizi della giustizia più vicini ai cittadini sardi che potranno compiere operazioni e avere informazioni direttamente nel proprio Comune, senza necessità di spostarsi.

La manifestazione di interesse avanzata dall’amministrazione comunale cittadina è stata accolta e con il coinvolgimento anche di Ittireddu, Mores, Nughedu San Nicolò e Tula, il territorio potrà godere dei servizi che l’ufficio potrà fornire come ad esempio la predisposizione degli atti di volontaria giurisdizione per i quali attualmente occorre recarsi negli uffici giudiziari ubicati nelle sedi dei sei Tribunali Ordinari della Sardegna ( Cagliari, Sassari, Oristano, Nuoro, Tempio, Lanusei).

«L’Ufficio di prossimità è un importante strumento di supporto alle attività del Giudice di Pace in quanto ha come obiettivo – ha detto il sindaco Marco Murgia – promuovere un servizio della giustizia più vicino al cittadino nelle aree più fragili e distanti dalle attività dei Tribunali ordinari, ciò anche a seguito della revisione delle circoscrizioni giudiziarie avvenuta negli ultimi anni che ha comportato un profondo ridimensionamento degli uffici giudiziari e la chiusura delle 8 sedi distaccate: Carbonia, Iglesias, Sanluri, Sorgono, Macomer, Alghero, La Maddalena e Olbia».

Sarà possibile avviare la pratica per la nomina di un tutore e/o amministratore di sostegno, richiedere la modulistica adottata dagli uffici giudiziari di riferimento come i documenti necessari per recarsi in un Paese extraeuropeo, richiedere la nomina di un curatore speciale e in generale richiedere informazioni o ottenere assistenza sulle procedure giudiziarie di volontaria giurisdizione in cui è coinvolto l’utente e che non richiedono l’ausilio di un legale. L’operatività degli uffici e la loro messa in rete sarà garantita dalla sottoscrizione di un accordo tra Regione, enti locali e Tribunale di riferimento e in tale contesto l'Amministrazione Regionale assicurerà l'allestimento dei locali, l'adeguamento dei sistemi informatici, la digitalizzazione dei fascicoli e il rafforzamento della competenze delle figure professionali coinvolte nella gestione degli Uffici con percorsi di formazione e training on the job. I Comuni che ospiteranno gli Uffici di prossimità dovranno assicurare ai cittadini l'apertura almeno un giorno alla settimana.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes