La Nuova Sardegna

Sassari

Sassari, bambina di 9 anni trova una statua antica mentre passeggia in un uliveto

L'ingresso della scuola primaria di San Giuseppe di Sassari
L'ingresso della scuola primaria di San Giuseppe di Sassari

La madre ha chiamato la soprintendenza e dal prezioso ritrovamento è nato un progetto didattico nella quarta B della scuola primaria di San Giuseppe frequentata dalla ragazzina

08 giugno 2021
2 MINUTI DI LETTURA





SASSARI. Si è imbattuta casualmente in un reperto archeologico mentre passeggiava in un uliveto vicino a Sassari: Emma D'Amico, la bambina di nove anni che ha fatto la scoperta, si è subito incuriosita di quella statuita barbuta senza sapere che avrebbe avuto un valore per gli esperti. Tornata a casa ha raccontato tutto alla mamma, Maria Teresa Salaris, che ha subito segnalato il ritrovamento alla Soprintendenza. Da qui il sopralluogo, il ritiro e il trasferimento della statuina nel centro di restauro dove, asportate le incrostazioni di terra che la rivestivano, è stata sottoposta alle analisi preliminari. Si tratta di una piccola statuina di figura barbuta, alta poco più di 7 cm, mancante di parte del braccio destro, della gamba destra e del piede sinistro.

Il ritrovamento è stato l'occasione per avviare un progetto didattico con la classe frequentata da Emma, la IV B della Scuola Primaria di San Giuseppe di Sassari. Si chiama « A scuola di Archeologia» e la protagonista dell'ultima lezione non poteva che essere la piccola Emma. È stata lei a raccontare alla classe come è avvenuta la scoperta e l'entusiasmo che ha provato tenendo in mano un reperto così antico. La curiosità si è subito focalizzata sul 'misterò che circonda la statuetta: chi è la figura barbuta, forte e muscolosa rappresentata?

Si tratta forse di Ercole, spiegano le archeologhe della Soprintendenza, il cui culto in Sardegna e in particolare nell'area turritana era particolarmente sviluppato. Basti pensare che l'Asinara era nota in antichità come Hercules Insula e diverse sono le rappresentazioni di questo semidio rinvenute a Turris Libisonis, la colonia romana che sorgeva nell'area di Porto Torres, nonché nel territorio circostante. (Ansa).

In Primo Piano
Meteo

Nubifragi e grandinate: dal Sassarese alle Baronie il maltempo colpisce il nord Sardegna

Le nostre iniziative