Cocaina in tasca e a casa, nei guai un 32enne

Sennori. Giovane incensurato sorpreso dai carabinieri: aveva complessivamente 14 grammi di droga

SENNORI. Nella notte tra giovedì e venerdì i carabinieri hanno arrestato un 32enne incensurato di Sennori con l’accusa di detenzione e spaccio. Nelle sue tasche e a casa sono stati infatti ritrovati circa 14 grammi di cocaina.

I militari della stazione di Sennori, guidata dal maresciallo capo Gianfranco Serra, che fanno capo alla compagnia di Porto Torres, comandata dal capitano Danilo Vinciguerra, erano impegnati in un normale servizio di controllo del territorio. A un certo punto – era ormai già notte – la pattuglia ha notato una persona che camminava per strada con fare sospetto. I carabinieri hanno quindi deciso di approfondire la questione. E hanno quindi fermato il giovane chiedendo di svuotare le tasche, da dove sono spuntati fuori due involucri contenenti un grammo di cocaina, oltre che una serie di banconote di piccolo taglio. Dopo di ché i militari hanno deciso di effettuare anche una perquisizione domiciliare – è quasi una costante quando si viene trovati in possesso di sostanze stupefacenti – durante la quale hanno rinvenuto ulteriori sei dosi di cocaina: in tutto 3 grammi. Inoltre, i carabinieri hanno trovato una busta di plastica con altri 10 grammi di cocaina in pietra e più di 4mila euro i contanti. Quest’ultimi, secondo le ipotesi degli investigatori, potrebbero essere i proventi di un’attività di spaccio.

Il 32enne è stato quindi posto agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida, che si è celebrata nei giorni scorsi davanti al gip del tribunale di Sassari. Il giudice ha confermato l’arresto e rimesso in libertà l’indagato, che a questo punto dovrà rispondere di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. (s.sant.)



WsStaticBoxes WsStaticBoxes