Market della droga coppia ai domiciliari

La casa di due sassaresi di 29 e 30 anni centrale dello spaccio Sequestrato un chilo e mezzo di marijuana in buste sigillate

SASSARI. L’attenzione degli investigatori della squadra mobile si era concentrata da alcune settimane intorno alla loro abitazione, diventata - secondo la polizia - un luogo di spaccio.

Gli agenti avevano notato un via vai di persone a tutte le ore del giorno e della notte e avevano capito che il motivo era legato sicuramente alla droga.

Così qualche giorno fa gli uomini della Mobile, coordinati dal dirigente Dario Mongiovì, hanno deciso di far scattare il blitz.

Nell’appartamento del centro storico di un uomo e una donna, rispettivamente di 30 e 29 anni, di cui non sono state rese note le generalità, è stato sequestrato un chilo e mezzo di marijuana pronta per essere spacciata.

La droga era nascosta in differenti arredi della casa insieme a bilancini di precisione e materiale solitamente utilizzato per confezionare dosi da mettere in vendita.

Per la coppia è stata disposta la misura degli arresti domiciliari. L’operazione della squadra mobile al centro storico era stata avviata a seguito di alcuni episodi di violenza, avvenuti in diversi quartieri cittadini, ma in particolare nella città vecchia, dove le scorse settimane erano state segnalate anche delle esplosioni di colpi da arma da fuoco. La polizia aveva così deciso di intensificare i controlli. In particolare, negli ultimi giorni del mese di maggio, erano stati segnalati alcuni episodi di violenza fra abitanti del centro storico, cittadini extracomunitari e pregiudicati sassaresi, con l’utilizzo anche di armi da fuoco. Gli investigatori avevano capito che dietro quel malessere si nascondevano frizioni tra diverse bande dedite allo spaccio di sostanze stupefacenti, ricettazione e scambio di refurtiva.

L’attenzione del personale della Mobile si è concentrata sull’abitazione della coppia e dopo qualche giorno di appostamenti gli investigatori hanno scoperto che quella casa era un vero e proprio supermarket della marijuana e così hanno fatto scattare gli arresti.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes