Sassari, sacchetto in testa: bimba di 5 mesi in fin di vita

La mamma l'ha trovata riversa sul letto incapace di respirare. Ora si trova ricoverata al Gaslini di Genova mentre la procura apre un'inchiesta a carico dei genitori

SASSARI. Bimba di cinque mesi in fin di vita. La mamma l’ha trovata riversa nel suo lettino, immobile e con in testa un sacchetto di plastica che le impediva di respirare. La piccola - di soli cinque mesi - era in uno stato di incoscienza e tutti i tentativi della donna di rianimarla sono stati vani. Dopo la disperata richiesta d’aiuto dei genitori sul luogo della tragedia, nell’immediata periferia della città, si è precipitata un’ambulanza del 118 e la piccola è stata trasportata d’urgenza al pronto soccorso pediatrico dell’Aou, in viale San Pietro.

Dopo le prime cure la bimba è stata trasferita nel reparto di Rianimazione del “Santissima Annunziata”, dove è rimasta meno di ventiquattro ore. Vista la gravità del quadro clinico, la mattina dopo è stata trasportata con urgenza a Genova a bordo di un volo speciale dell’Aeronautica militare - organizzato dalla Prefettura di Sassari - e affidata alle cure dei medici dell’ospedale pediatrico “Gaslini”. Intanto la procura ha aperto un'inchiesta a carico dei genitori, che hanno anche altri 3 figli piccoli.

Articolo completo e altri servizi nel giornale in edicola e nella sua versione digitale

WsStaticBoxes WsStaticBoxes