Autismo, pace fatta tra Ats e Gena

Dopo le polemiche, la commissione Disabilità ha promosso un incontro

SASSARI. Su un terreno di incontro neutro proposto dalla commissione disabilità del Comune, presieduta da Ermelinda Delogu, è arrivato il chiarimento definitivo e l’apertura di un più stretto dialogo e di una maggiore collaborazione per il futuro nell’interesse degli assistiti, tra Ats e l’Opera Gesù Nazareno.

Il tema era quello del Centro per l’autismo gestito dalla Gena, in accreditamento con il servizio sanitario, al centro di un contrasto in seguito alle dimissioni di sei pazienti predisposte dal Dipartimento di salute mentale e dipendenze per una nuova valutazione e che ha portato al trasferimento degli autistici nella residenza “I Mandorli di Rizzeddu.

La commissione disabilità del Comune ha perciò voluto verificare attraverso i protagonisti quale fosse la situazione attuale e quali le prospettive nel settore della salute mentale. All’incontro erano presenti per l’Ats il dirigente del Dipartimento Vito La Spina e Antonello Marongiu, per la gena il direttore Michele Marras e, per la commissione, oltre alla presidente Delogu, i commissari Amalia Adriana Rocco e Franco Simula, presidenti a loro volta delle associazioni Basaglia Onlus e Parkinson Sassari.«Siamo soddisfatti di aver avviato un’iniziativa che ci ha consentito sia di approfondire le conoscenze sui fatti che hanno coinvolto i sei pazienti autistici sia di aver dato l’opportunità all’Ats e all’Opera Gesù Nazareno di poter confrontarsi sull’argomento – spiega Ermelinda Delogu, che è anche presidente dell’associazione Progetto Lavor@bile Sardegna Onlus –. È stato un dialogo sereno e costruttivo che ha messo le basi per una migliore gestione dell’assistenza ai malati psichiatrici e sgomberato il campo dalle incomprensioni che erano sorte».

Il Centro per l’autismo, infatti, continuerà il suo lavoro con altri pazienti giovani per consentire anche a loro di poter iniziare un percorso riabilitativo. C’è una lista di attesa che aspetta risposte e la Gena ha creato una struttura che è l’unica nel Nord Sardegna ad offrire l’accoglienza agli autistici in regime residenziale e diurno.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes