L’hub di Promocamera resta chiuso la domenica

Ieri vaccinazioni sospese a Predda Niedda e sarà così per tutto il mese di agosto L’Ats: «Appuntamenti riprogrammati in anticipo, nessun disagio per gli utenti» 

SASSARI. Il team di vaccinazione dell’hub di Promocamera tirerà il fiato nelle domeniche di agosto. Ieri il cancello di ingresso di Predda Niedda era chiuso e un cartello annunciava che sarebbe rimasto tale per tutta la giornata, ma non ci sono stati disguidi dell’ultimo momento e nemmeno è un problema di carenza di vaccini. L’Ats, interpellata, ha chiarito tutto: essendo quello sassarese uno dei pochissimi centri isolani che aveva sempre lavorato sette giorni su sette, si trattava di una decisione programmata e non ci sono stati disagi. Le vaccinazioni riprenderanno regolarmente oggi e andranno avanti fino a sabato con i soliti orari e i soliti ritmi

Ieri mattina il cancello chiuso dell’hub e l’assenza del consueto via vai nello stradone di Predda Niedda avevano allarmato qualcuno, soprattutto perché dalla Regione continuano ad arrivare sollecitazioni ai cittadini per farsi vaccinare a cercare di raggiungere al più presto l’immunità di gregge nell’isola, ma l’Ats ha subito chiarito che si tratta di una decisione presa anche in base alla situazione che, soprattutto in città, è particolarmente favorevole: il numero delle vaccinazione effettuate negli scorsi mesi è molto alto e in più, fisiologicamente, in questo periodo l’organico del personale è ridotto. Ieri poi era in calendario un numero molto basso di inoculazioni (un centinaio circa) e le persone che avevano fissato l’appuntamento sono state contattate preventivamente con largo anticipo in modo da poter trovare un’altra data. Lo stesso succederà anche per le prossime domeniche, tenendo conto anche che Ferragosto cade proprio di domenica, col calendario che verrà rimodulato in anticipo per consentire alle persone che già si erano prenotate di poter fare il vaccino in un’altra data senza disguidi o disagi.

I numeri restano sempre quelli comunicati nei giorni scorsi dal sindaco Nanni Campus, che non aveva nascosto la sua soddisfazione nel comunicare i risultati raggiunti dall’Assl di Sassari in questa campagna di vaccinazione: lunedì scorso il 67 percento dei soggetti vaccinabili aveva già ricevuto la prima dose e il 52,9 per cento aveva concluso il ciclo completo (affermazione che deve essere riferita sia a chi ha avuto entrambe le dosi e sia a chi, dopo essere stato malato e ed essere stato giudicato guarito, ne doveva ricevere soltanto una). Sassari ha anche il dato più basso di non vaccinati, con il 32,4. Dati che contrastano con quelli della città metropolitana di Cagliari (che non arriva al 60 per cento di persone che hanno concluso il ciclo di vaccinazione, dato più basso in tutta l’isola) e proprio per questo il sindaco di Sassari ha ribadito per l’ennesima volta la necessità di vaccinarsi e di mantenere il massimo rispetto delle regole per limitare la circolazione del virus.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes