Sassari, ferita con un coltello vagava per strada: soccorsa dai carabinieri

La donna è stata vista da tante persone vagare sporca di sangue nella zona di San Giuseppe

SASSARI. In tanti ieri mattina poco dopo mezzogiorno l’hanno vista vagare con i vestiti inzuppati di sangue nella zona di San Giuseppe.

Una donna di 40 anni, di origine straniera ma residente a Ittiri, si trascinava in stato confusionale ai bordi della strada, sulla corsia di emergenza e dei mezzi pubblici e qualcuno dei passanti ha immaginato che fosse stata investita e ferita. In quel tratto di strada sono presenti diversi edifici scolastici e tra i tanti genitori in attesa di ritirare i propri figli da scuola si è creata una situazione di apprensione.

È scattato immediatamente l’allarme e sul posto si sono precipitati i carabinieri della sezione radiomobile.

Dopo una breve ricerca, alla quale ha preso parte anche un equipaggio della squadra volante della questura, i carabinieri sono riusciti a rintracciare la donna a qualche centinaio di metri dal luogo della prima segnalazione, in corso Giovanni Maria Angioy. Sul posto è stata fatta intervenire anche un’ambulanza del 118 e la donna è stata immediatamente soccorsa. Carabinieri e operatori sanitari hanno però potuto accertare che il sangue che la donna aveva sui vestiti era in realtà secco.

«Sono stata accoltellata ieri da una persona che conosco» è riuscita a farfugliare la donna ai militari. Accompagnata al pronto soccorso la quarantenne è stata visitata e i medici le hanno assegnato un paio di giorni di cure per una ferita superficiale al braccio.

Nel mentre i carabinieri sarebbero riusciti a risalire alla persona che avrebbe ferito la donna con un coltello e nelle prossime ore potrebbero interrogarlo per confrontare la sua versione con quella della donna ferita.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes