Amichevole con i sindaci romeni per inaugurare il centro sportivo

SANTA MARIA COGHINAS. È stato un grande momento di unità e di festa la partita di calcio che si è svolta domenica scorsa tra una rappresentativa dei sindaci della Romania e quella dei sindaci del...

SANTA MARIA COGHINAS. È stato un grande momento di unità e di festa la partita di calcio che si è svolta domenica scorsa tra una rappresentativa dei sindaci della Romania e quella dei sindaci del Nord Sardegna per inaugurare il nuovo centro sportivo comunale.

È stato il parroco del paese don Giuliano Oggiano a benedire la struttura sportiva, mentre al sindaco di Santa Maria Coghinas, Pietro Carbini, è toccato il compito di fare gli onori di casa e a organizzare un terzo tempo all’altezza dell’ospitalità che ha sempre contraddistinto i sardi. Con canti, che hanno visto la partecipazione di una cantante romena, balli e tanto vino cannonau, i festeggiamenti sono stati andati avanti fino a tarda sera. La cittadella sportiva che fino a oggi ha goduto di un investimento di circa due milioni di euro, è diventato il fiore all’occhiello delle strutture sportive della Bassa Valla del Coghinas.

«Tra un po’ riusciremo a ottenere altri finanziamenti – dice soddisfatto il sindaco Carbini - perché abbiamo altre opere da completare. Il nostro paese meritava un impianto così grande, questo permetterà ai nostri cittadini - e non solo a loro - di potere partecipare alle varie attività sportive. (g.f.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes