Il caseificio Demarcus vince in Toscana il Premio Crudi

OZIERI. In un settore come quello caseario, molto spesso a trazione maschile, due donne testarde, preparate e decise, dopo un percorso di studi ed esperienze all’estero sono riuscite a farsi largo e...

OZIERI. In un settore come quello caseario, molto spesso a trazione maschile, due donne testarde, preparate e decise, dopo un percorso di studi ed esperienze all’estero sono riuscite a farsi largo e gestire un caseificio tutto al femminile.

Abitano a Tula ma nel territorio di Ozieri producono formaggi dal 2014 - hanno alle spalle una famiglia che opera nell’allevamento da oltre sessantanni – e con il Gran Riserva hanno ottenuto, nei giorni scorsi, il massimo riconoscimento nella categoria degli stagionati al Premio Crudi in Italia, ad Asciano in Toscana. La manifestazione è una tra le più importanti nel settore, impegnata nella valorizzazione e sensibilizzazione su metodi di produzione del latte, qualità e aspetto nutrizionale del prodotto finito e della sua tracciabilità. «Siamo davvero orgogliose e felici per questi inaspettati riconoscimenti – hanno detto le sorelle Demarcus – che ci ripagano del grande impegno e dell’enorme passione che ogni giorno mettiamo nel nostro lavoro». Una menzione speciale per l’innovazione è stata attribuita inoltre al Pecoretta, una pasta filata con la forma della classica peretta ma prodotta solo con latte ovino.(f.sq.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes