L’intelligenza artificiale nella ginecologia e nel parto

SASSARI. “L'Intelligenza Artificiale nelle Scienze ostetrico ginecologiche” sarà il titolo del congresso “Ottave giornate sarde di Scienze ostetriche e ginecologiche”, in programma all’hotel...

SASSARI. “L'Intelligenza Artificiale nelle Scienze ostetrico ginecologiche” sarà il titolo del congresso “Ottave giornate sarde di Scienze ostetriche e ginecologiche”, in programma all’hotel Catalunya di Alghero da domani al 29 ottobre. Un congresso scientifico di spessore che, nella sua giornata conclusiva, con una tavola rotonda, metterà a confronto i rappresentanti della Regione e i vertici della Sanità del territorio. I presidenti del congresso, Salvatore Dessole, Gian Benedetto Melis, Pier Luigi Cherchi e Anna Maria Paoletti, nelle tre giornate previste propongono di focalizzare l'attenzione sul ruolo dei sistemi di intelligenza artificiale nella gestione della patologia femminile, cercando di puntualizzare stato dell'arte e prospettive future. I professionisti che interverranno metteranno l’accento sul ruolo che i sistemi di intelligenza artificiale ed elevata automazione rivestono nella nostra epoca, guidando la diagnostica prenatale attraverso la ricerca del Dna fetale nel sangue materno, la valutazione del benessere fetale interpretando in maniera automatica tracciati cardiotografici. I nuovi sistemi di intelligenza artificiale, inoltre, sono in grado di fornire risposte diagnostiche di quadri ecografici sospetti attraverso complessi algoritmi di calcolo, di eseguire interventi chirurgici ginecologici sempre più delicati utilizzando moderne piattaforme di robotica, di stabilire la prognosi di pazienti affette da tumori ginecologici valutando le caratteristiche molecolari delle neoplasie ed introducendo dunque terapie biologiche mirate.

Ad illustrare lo stato dell’arte saranno i maggiori opinion leader nazionali del settore che affronteranno i temi e le problematiche con relazioni innovative e in tavole rotonde di sicuro interesse scientifico.

Si inizierà quindi il 27 ottobre alle ore 15 con i saluti delle autorità, tra cui il magnifico rettore dell’Università di Sassari professor Gavino Mariotti, il commissario dell’Aou di Sassari dottor Antonio Lorenzo Spano, i presidenti delle società scientifiche Sigo e Agui professor Antonio Chiantera e professor Nicola Colacurci.

A seguire i lavori proseguiranno con le letture magistrali del direttore del Materno Infantile dell'Aou di Sassari, professor Salvatore Dessole, quindi dei professori Grosso, Tistarelli e Zullo. Il tema della giornata sarà la riproduzione medicalmente assistita.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes