Trasporti in ripresa, ma è ancora troppo poco

Il numero di arrivi negli scali aerei e marittimi resta molto distante rispetto al periodo pre pandemia

SASSARI. Per quanto riguarda i trasporti da e verso la Sardegna, è una ripresa ancora lenta dei viaggi nazionali e internazionali quella che ha caratterizzato gli arrivi nei porti e negli aeroporti isolani. Nell’analisi socio-economica presentata ieri mattina dalla Camera di commercio di Sassari si legge infatti che sono oltre 7,9 milioni i passeggeri ad aver transitato negli scali aerei e marittimi sardi tra gennaio e settembre 2021. «I dati rilasciati dalla Regione – spiegano gli analisti – seppur ancora provvisori, mostrano una aspettata crescita rispetto allo stesso periodo del 2020 ma rimangono ancora molto distanti da quanto registrato nel 2019. Il confronto tra i primi 9 mesi del 2021 con quelli dell’anno pre-covid indica una flessione superiore al 35 per cento, sia per gli arrivi che per le partenze».

Lo studio sul numero degli arrivi rispetto al 2019 mostra una perdita nettamente superiore negli aeroporti – oltre 1,5 milioni di passeggeri in meno, con una frenata di circa 40 punti percentuali – rispetto a quella registrata nei porti. Un 2021 partito male, con i primi mesi fortemente penalizzati dalla cosiddetta “terza ondata” della pandemia che ha limitato gli spostamenti nazionali ed è proseguito fino a maggio con una quasi totale assenza di movimenti turistici. Le accelerazioni nei mesi di luglio e agosto, insomma, non sono riuscite a recuperare i livelli pre-Covid».

Relativamente al traffico aereo, gli ultimi dati disponibili, anche se provvisori, sugli arrivi dei passeggeri nei tre scali sardi certificano una flessione di circa 40 punti percentuali se confrontati con quelli del 2019. A pagare maggior scotto sono le tratte internazionali (oltre il 60% di passeggeri in meno).

La perdita di traffico nei primi 9 mesi del 2021 rispetto al 2019 ha caratterizzato tutti gli scali marittimi regionali. Complessivamente nel periodo da gennaio a settembre 2021 si contano quasi 1,8 milioni di arrivi, in ripresa rispetto al 2020 ma ancora distanti dai numeri registrati nello stesso periodo del 2019. E Porto Torres risente di una brusca frenata nel mese di agosto, oltre 20 punti percentuali in meno rispetto allo stesso mese del 2019.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes