«Tumore al seno, prevenzione per le giovani»

Parte la nuova campagna di manifesti di Donne+Donne: «Sono loro ad essere sempre più colpite»

SASSARI. Parte da Sassari la nuova campagna muraria di sensibilizzazione e prevenzione del tumore al seno, questa volta dedicata alle giovani donne. Studi e statistiche dimostrano che sempre più giovani donne vengono colpite da tumore al seno. Nasce così “Diciottoventicinque”.

«Eccoci di nuovo – dice Daniela Cermelli, presidente dell’associazione Donne+Donne, fotografa e ideatrice del progetto – questa volta, sempre supportate come negli ultimi tre anni, dalla Fondazione di Sardegna, ci facciamo carico di chiedere per le donne più giovani una prevenzione “cucita addosso”. E cioè visita senologica, ecografia mammaria e, in caso di familiarità, anche test genetico. Chiediamo troppo? Non è mai troppo, se possiamo garantire loro un futuro più sereno ed evitare un'esperienza futura devastante».

Per sollecitare una nuova attenzione al problema sette ragazze poco più che ventenni e le 17 donne “veterane” dei progetti precedenti, hanno aderito con emozione e sensibilità alla chiamata dell’associazione. La campagna di manifesti, iniziata il 20 dicembre, è stata riaperta il 3 gennaio e proseguirà per due settimane con le affissioni dei nuovi poster in viale Adua, piazza Colonnello Serra, Mercato, via De Nicola, via Degli Astronauti, via Luna e Sole, via Oriani (Gramsci), via Oriani(Cobec), via Predda, Niedda, via Rockfeller, Piazzale Segni/via Chironi, via Siglienti, via Turati, via Savoiae via Solari.

Anche per “Diciottoventicinque”, l’associazione si augura lo stesso successo ottenuto dai progetti precedenti, tutti ugualmente sostenuti da Fondazione di Sardegna.



WsStaticBoxes WsStaticBoxes