sassari
cronaca

Una settimana da veri scienziati

Al via oggi gli appuntamenti organizzati dall’Istituto Segni: coinvolti insegnanti, studenti e famiglie


08 giugno 2022 di Francesco Squintu


OZIERI. L’Istituto Segni di Ozieri, guidato dal dirigente scolastico Andrea Nieddu, ha messo a punto un fitto calendario di appuntamenti con la scienza. Oggi prenderà avvio l’iniziativa “Sci&nzi@ti al S&gni”, coordinata dalle professoresse Antonella Polo e Giovanna Pulina con l'obiettivo di favorire una diffusione capillare di una cultura scientifica sempre più discussa e precaria, stimolare la curiosità e l’apprendimento del sapere scientifico, spronare all’osservazione di fenomeni e della materia che ci circonda, attivare una riflessione scientifica ponderata.

Il Dipartimento di Scienze e la Commissione Educazione alla Salute e all’Ambiente, hanno organizzato “La Settimana della Scienza” per fondere conoscenze e competenze dei diversi soggetti coinvolti (docenti, studenti, esperti, famiglie, istituzioni). «Incoraggiamo la massima partecipazione con un ventaglio ampio ed eterogeneo di contenuti interdisciplinari fra i saperi scientifici ed umanistici - hanno detto le docenti - tra laboratori, seminari, mostre, proiezioni, visite guidate». Alcune classi si recheranno al Parco di Porto Conte e indosseranno le vesti di esploratori per sperimentare la lettura del territorio attraverso i 5 sensi; venerdi prossimo le classi II e III del Liceo Scientifico di Ozieri parteciperanno ad una conferenza promossa dal progetto “Il Camper della Scienza” dal titolo: L’Einstein Telescope: un progetto di Big Science in Sardegna in cui Gian Nicola Cabizza (Aif) affronterà il tema “Concetti e semplici esperimenti che hanno portato alla Relatività di Einstein” e Domenico D’Urso e Davide Rozza (Infn) e Iara Tosta (Inaf) guideranno la discussione su “Il progetto Einstein Telescope; il più grande osservatorio al mondo per le onde gravitazionali in Sardegna”. Il progetto “Col camper della scienza verso l’Einstein Telescope” è un progetto approvato dal Miur e il soggetto attuatore è l’Associazione Astronomica Turritana di Sassari, che con la collaborazione dell’AIF ed altre associazioni, si propone di creare occasioni di stimolo e promuovere un nuovo rapporto fra scuola e territorio attraverso la costruzione di una rete inter istituzionale di socializzazione scientifica al fine di consolidare nei ragazzi la coscienza della rigorosità e complessità della ricerca scientifica.

Il progetto nazionale “Einstein Telescope”, per il quale l'Italia candida il sito di Sos Enattos a Lula, è invece un progetto che potrà avere grande impatto culturale, economico e sociale sul territorio coinvolto, con interventi a cura del'INFN e dell'INAF e delle Università dell’isola. Sono inoltre previste uscite didattiche all’Osservatorio e Planetario di Siligo, collaborazioni con il reparto Carabinieri per la Tutela della Biodiversità con il progetto “Un albero per il futuro” e ad aprile l’Istituto sarà palcoscenico di esperimenti scientifici in cui studenti e studentesse si destreggeranno fra Becher, Pipette, Beute, Matracci e strumentazione varia all’insegna della magia della scienza trasformando i laboratori e i locali dell’Istituto in “teatri della scienza”.

Sae Sardegna SpA – sede legale Zona industriale Predda Niedda strada 31 , 07100 Sassari, - Capitale sociale Euro 6.000.000 – R.E.A. SS – 213461 – Registro Imprese di Sassari 02328540683 – CF e Partita IVA 02328540683


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.