sassari
cronaca

Ozieri celebra la giornata delle vittime delle mafie

La città sarà il “capoluogo” sardo delle iniziative. Saranno presenti le scuole  Lunedì 21 collegamento in diretta con la manifestazione di Napoli e con don Ciotti


18 marzo 2022 di Barbara Mastino


OZIERI. Sarà Ozieri la sede sarda della XXVII Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime delle mafie, che a livello nazionale si svolgerà a Napoli e che sarà collegata con la cittadina logudorese lunedì 21 marzo nel momento dell’ascolto del discorso del presidente don Luigi Ciotti.

In città la manifestazione è organizzata dal presidio locale di “Libera. Associazioni nomi e numeri contro le mafie” intitolata a don Pino Puglisi e presieduta dal responsabile Tonino Becciu e si terrà dalle 10 in piazza Carlo Alberto in contemporanea con decine di piazze italiane. Vi prenderanno parte rappresentanti delle istituzioni locali, politiche, religiose e militari ma anche studenti, associazioni di volontariato, cittadini, «per testimoniare la memoria e il ricordo delle vittime e per dare lettura dei nomi e si alterneranno decine di persone», spiega il referente. «Sarà importante la partecipazione soprattutto degli studenti – spiega Becciu – secondo il dettato della legge 20/2017, che istituì appunto la giornata nazionale e che mette al centro proprio le scuole. “In occasione della Giornata nazionale (...), si legge infatti nel testo normativo, gli istituti scolastici di ogni ordine e grado promuovono, nell’ambito della propria autonomia e competenza, iniziative volte alla sensibilizzazione sul valore storico, istituzionale e sociale della lotta alle mafie e sulla memoria delle vittime delle mafie. Al fine di conservare, rinnovare e costruire una memoria storica condivisa in difesa delle istituzioni democratiche (…) si organizzano iniziative finalizzate alla costruzione, nell’opinione pubblica e nelle giovani generazioni, di una memoria delle vittime delle mafie e degli avvenimenti che hanno caratterizzato la storia recente e i successi dello Stato nelle politiche di contrasto e di repressione di tutte le mafie”. La legge – conclude il referente invitando alla massima adesione gli studenti – riconosce, quindi, un ruolo centrale alla scuola e per questo si invitano studenti e docenti a partecipare. Sarà un momento di ricordo e di valorizzazione dei principi della legalità e della cittadinanza». L’evento si svolge con la collaborazione del Centro servizi per il volontariato Sardegna Solidale e con il Comune e la Diocesi di Ozieri. Il collegamento in diretta con la piazza di Napoli per sentire il discorso di Don Ciotti sarà alle ore 12.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Sae Sardegna SpA – sede legale Zona industriale Predda Niedda strada 31 , 07100 Sassari, - Capitale sociale Euro 6.000.000 – R.E.A. SS – 213461 – Registro Imprese di Sassari 02328540683 – CF e Partita IVA 02328540683


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.