La Nuova Sardegna

Sassari

Allo stadio

Desini “assessore imbianchino” copre i graffiti dei tifosi sennoresi

di Salvatore Santoni
L'assessore Roberto Desini nello stadio di Bonorva mentre copre i graffiti
L'assessore Roberto Desini nello stadio di Bonorva mentre copre i graffiti

Le scritte contro Sorso fatte durante la trasferta della squadra a Bonorva

13 gennaio 2023
3 MINUTI DI LETTURA





Sennori Si è presentato al campo sportivo di Bonorva armato di bomboletta spray, ha raggiunto la gradinata dove è avvenuto il fattaccio e ha cominciato a verniciare di bianco il graffito incriminato. Roberto Desini, assessore allo Sport a Sennori ma soprattutto vicepresidente della Figc Sardegna, ha voluto dare l’esempio coprendo le scritte ingiuriose contro la città di Sorso scarabocchiate da qualche tifoso del Sennori nello stadio di Bonorva.

L’atto vandalico è avvenuto lo scorso 6 gennaio, quando la squadra dei biancoazzurri era impegnata nella trasferta del campionato di Promozione in casa dei biancorossi (che hanno vinto 3 a 1). Allo stadio era presente un folto gruppo di tifosi sennoresi che seguono la squadra durante le partite fuori casa. E anche a Bonorva non poteva mancare il pullman carico di sostenitori. Ma purtroppo qualcuno è andato ben oltre i cori e gli sfottò da stadio. Qualche tifoso, infatti, forse non ha preso bene il risultato della partita e si è messo a imbrattare le ringhiere e la gradinata del campo sportivo “Cicchitto Chessa”. E nel suo “affresco” ha deciso di prendersela coi cugini sorsensi.

La foto di questa specie di opera d’arte ha fatto il giro del web suscitando parole poco piacevoli nei confronti dei presunti autori del gesto. Il presidente della squadra di casa, Fabio Pischedda, ha affidato la sua reazione furente a un post su facebook – corredato di scatti fotografici dei danni creati – dove ha esternato tutta la sua arrabbiatura per il regalo poco piacevole lasciato dalla tifoseria avversaria.

A seguire il presidente del Sennori, Gianni Desini, che ha cercato di gettare acqua sul fuoco replicando con un post, sempre sui social, dove ha chiesto scusa alla squadra di casa. «La società Usd Sennori – ha scritto il presidente Desini – anche se non responsabile del gesto, si scusa profondamente con le parti offese, in primis con i destinatari della scritta e in secondo luogo l’amministrazione comunale di Bonorva e la società di calcio, proprietari e gestori della struttura sportiva. La società condanna fortemente questi gesti. Si tratta di una ragazzata pesante e spiacevole che va prontamente individuata e messa a tacere». E ancora: «Fin da subito ci siamo attivati con il Comune di Bonorva a cui abbiamo garantito che la scritta verrà al più presto rimossa a spese della società. Più persone ci hanno e mi hanno privatamente contattato, riconoscendo la nostra totale estraneità ai fatti, ma chiedendoci di fare in modo che tali episodi non si ripetano». Tra l’altro attorno alla squadra sennorese gravitano tesserati, allenatori e collaboratori di Sorso. E Certe rivalità tra i due paesi della Romangia fanno parte del passato.

Ieri mattina, per chiudere la vicenda, l’assessore e vicepresidente Figc Roberto Desini ha deciso di rimediare al brutto gesto di qualche suo compaesano coprendo i graffiti offensivi. «Si è trattato di una bravata e come tale deve essere presa – spiega l’assessore –. Sono cose che purtroppo capitano ma è giusto non farle passare nell’indifferenza. Da uomo di sport e visti i ruoli che ricopro ho ritenuto giusto compiere questo piccolo gesto contestualmente alle scuse rivolte al sindaco Massimo D’Agostino e alla società sportiva. Ringrazio i nostri tifosi per il sostegno che stanno dando alla squadra, sono stati apprezzati in tutti i paesi in cui abbiamo giocato e questo singolo episodio non può condannare un’intera comunità».


 

In Primo Piano
L’incidente

Salta una valvola dell’alta pressione, paura a Perdasdefogu per un operaio

di Lamberto Cugudda

Video

Daniela Falconi sindaca di Fonni è la nuova presidente dell'Anci Sardegna

Le nostre iniziative