La Nuova Sardegna

Sassari

L’udienza preliminare

Morti di covid in Cardiologia: la Regione estromessa dal giudizio come responsabile civile

di Nadia Cossu
ambulanze in fila al Santissima Annunziata di Sassari
ambulanze in fila al Santissima Annunziata di Sassari

Sassari, il gup ha accolto la richiesta dei legali, fuori anche Ares e Asl 1

10 novembre 2023
1 MINUTI DI LETTURA





Sassari Il gup Gian Paolo Piana ha sciolto nell’udienza di oggi 10 novembre la riserva sulla “legittimità” o meno della chiamata come responsabili civili di Regione, Ares e Asl 1 di Sassari nell’ambito dell’udienza preliminare per le undici morti e le decine di contagi da covid avvenute a marzo del 2020 nel reparto di Cardiologia dell’ospedale Santissima Annunziata di Sassari.

Per quelle morti e per quelle sofferenze legate ai pesanti sintomi causati dal coronavirus il procuratore della Repubblica Gianni Caria insieme al sostituto Paolo Piras avevano chiesto il rinvio a giudizio del direttore dell’Ufficio igiene e sanità pubblica Fiorenzo Delogu, il direttore sanitario dell’Aou Bruno Contu e il direttore generale dell’Ats Giorgio Steri (in carica il 20 marzo del 2020) per i reati di omicidiio colposo plurimo e epidemia colposa.

Confermata invece l’ammissione come responsabili civili dell’Aou e della Gestione liquidatoria dell’Ats Sardegna.

Tre anni fa si registrarono vittime e contagi – tra personale sanitario e pazienti – nel periodo in cui scoppiò il primo focolaio covid all’ospedale civile. Erano stati medici, infermieri e sindacati a lanciare l’allarme. I familiari delle undici vittime che provengono da Sassari, Iglesias, Ozieri, Alghero, Porto Torres e Torralba, così come quelli di altri pazienti rimasti contagiati dal virus, si sono costituiti parti civili.

In Primo Piano
Incidenti

Doppia tragedia della strada: un motociclista muore a Cagliari e una donna a Villasor

Le nostre iniziative