La Nuova Sardegna

Sassari

Il programma

A Sassari mercatino, cori, contest e bimbi per un Natale mai visto prima

di Giovanni Bua
A Sassari mercatino, cori, contest e bimbi per un Natale mai visto prima

Maxi cartellone per le festività con il Comune che investe 400mila euro

22 novembre 2023
3 MINUTI DI LETTURA





Sassari Non solo concertone in piazza d’Italia, con il super duo formato da Renga e Nek, ma anche un cartellone natalizio ricchissimo. Svelato ieri mattina a Palazzo Ducale in una conferenza stampa alla quale, oltre il sindaco Campus e la giunta al gran completo, hanno partecipato alcuni degli operatori che hanno risposto presente alla manifestazione di interesse pubblicata da Palazzo Ducale, che ha raccolto ben 23 offerte, di cui cinque per gli allestimenti e 18 per gli eventi collaterali.

Offerte che il Comune ha raccolto praticamente tutte, mettendo sul tavolo per i soli eventi natalizi la cifra record di 400mila euro.

Cuore del natale cittadino sarà il mercatino allestito in piazza Castello dall’8 dicembre al 7 gennaio. Casette in legno decorate dal Giardino delle Fate, giochi di luce e filodiffusione: «Per creare – spiega Francesco Cadoni di Events Sardinia che curerà l’allestimento – un’atmosfera unica. E dare un importante mano agli operatori del settore in un momento non facile». Tra gli allestimenti previsti un albero di natale di 10 metri in piazza d’Italia con la Casa di Babbo Natale.

Spazio poi agli eventi targati Menti Vaganti, raccontati da Ornella Porcu: «Che coinvolgeranno gli operatori culturali della città e punteranno molto sulla musica e sui bambini, con il cuore nel centro storico». Tra questi le voci bianche della corale Canepa a Santa Caterina e al Duomo, la collaborazione con i Ccn per l’intrattenimento dei più piccoli, la “Caccia alla Favola” insieme al Colombre ma anche la “Cioccolata di Babbo Natale”, offerta nei pubblici esercizi in collaborazione con la Fipe. E ancora la musica corale nelle scalinate della Provincia con Joyful il 22 dicembre e il grande evento in piazza Fiume il 23 insieme al liceo coreutico Azuni.

E poi Oreste, il bus Atp, che tornerà nelle strade in collaborazione con l’Uisp, l’Artza teatro e Nuova Euphonia, il presepe vivente nelle chiese della Sorgente e la sfilata di Roberto Stella in collaborazione con la Fondazione Nivola, che proporrà una serie di eventi al Tavolara, le luci in miniera all’Argentiera di Landworks e le celebrazioni per i 100 anni della fondazione del corpo bandistico Canepa. Torna anche ol concorso Natale in Vetrina, sul sito www.comune.sassari.it sono pubblicati l’avviso, il regolamento, la locandina e la modulistica per partecipare e in palio ci sono tre premi in denaro: da 1.500, 1.000 e 500 euro per i primi tre classificati. Per questa edizione l’Amministrazione comunale ha deciso che a scegliere le vetrine più belle sarà la giuria tecnica, composta dai dirigenti, o loro delegati, dei Settori Attività Produttive ed Edilizia Privata, Direzione Generale, Affari generali e servizi al cittadino, Gabinetto del Sindaco e Comunicazione, Cultura sviluppo turistico e gestione del patrimonio immobiliare. Ma arriva anche un contest per il panettone più buono di Sassari. Manca ancora qualche dettaglio, ma a ore arriverà il cartellone ufficiale. Quel che è certo è che ci sono soldi ed entusiasmo, e tutti sembrano remare nella stessa direzione, per un Natale finalmente da ricordare.
 

Elezioni regionali 2024
Dopo il voto

Le associazioni di categoria ad Alessandra Todde: «Energia e trasporti le priorità per l’isola»

di Andrea Sini
Le nostre iniziative